Salta la preapertrura della caccia in Molise
|

Salta la preapertrura della caccia in Molise

Salta la preapertura della caccia in Molise. Secondo quanto riportato da Bighunter, che ha ripreso una nota del delegato alla caccia in Molise, Cristiano Di Pietro, la preapertura della caccia alla tortora, prevista per i giorni 3, 4 e 7 settembre, dovrà necessariamente slittare in quanto la tipografia vincitrice dell’appalto per la stampa dei tesserini è sprovvista di carta e non può garantire quanto pattuito.

Salta la preapertrura della caccia in Molise
(Lapresse)

LE PAROLE DI CRISTIANO DI PIETRO – Le parole di Di Pietro, riprese dall’ «Eco dell’alto Molise e alto vastese» appaiono però, secondo quanto riferito da Bighunter, alquanto confuse perché nel comunicato iniziale è stato scritto:

Per quanto riguarda le preaperture alla tortora, previste per i giorni 3, 4 e 7 settembre 2014, devo comunicare lo slittamento al giorno 3 settembre 2014 poiché la tipografia vincitrice dell’appalto per la stampa dei tesserini si trova sfornita di carta e non può provvedere all’adempimento di quanto pattuito, nonostante lo sforzo da parte mia e del Presidente della Giunta Regionale del Molise di deliberare nei tempi idonei per la stampa degli stessi.

Quindi secondo il testo ufficiale la preapertura del tre settembre slitta al tre settembre. Segno che qualcosa non va.

Secondo quanto interpretato da Bighunter, la data del tre settembre è stata rimandata a data da destinarsi, ovvero fino a quando non verranno stampati i tesserini. Sono previste inoltre due giornate di pre-apertura per la caccia alla gazza, ghiandaia e cornacchia per i giorni 10 e 14 settembre.

 

LEGGI ANCHE: Orsa Daniza, continua la caccia in Trentino

 

LA NOTA – Nella stessa nota Di Pietro avrebbe ritrattato l’iniziale decisione di vietare l’ingresso di cacciatori non residenti, inserita nel calendario venatorio molisano, approvato solo in commissione:

In merito alla questione dell’ingresso in Molise ai cacciatori residenti fuori regione, adotteremo lo stesso principio del calendario venatorio 2013/2014, consentendo l’esercizio a un numero stabilito di extra-regionali ripartiti nei tre ambiti territoriali di competenza

Le altre modifiche, continua la nota di Di Pietro,

già approvate che verranno apportate di volta in volta a ridosso delle giornate di apertura mediante DGR ad hoc, sono le seguenti: 15 ottobre 2014 la caccia al cinghiale; 21 settembre 2014 la caccia alla allodola, colombaccio e merlo; 21 settembre 2014 la caccia alla quaglia e tortora; 21 settembre 2014 la caccia al fagiano; 21 settembre 2014 la caccia alla lepre comune