|

Bruno Vespa costretto a rinunciare a Porta a Porta del lunedì

Bruno Vespa e il suo Porta a Porta dicono addio ad una serata a settimana. Secondo LA Repubblica è come se in “Rai fosse caduto il Muro di Berlino“.

Infatti, dal 25 agosto Bruno Vespa dovrà cedere il lunedì sera a Petrolio un programma di Duilio Giammaria.

Non un talk show, ma un programma d’inchiesta affidato a un inviato speciale del Tg1 (Iraq e Afghanistan), già conduttore di Unomattina «Credo – spiega Giammaria a Repubblica – che il confronto sia salutare per ogni professionista dell’informazione e dell’approfondimento. Vespa propone un modello collaudato di fare tv, non migliore o peggiore. Se la linea editoriale di RaiUno si arricchisce con Petrolio di nuovi spunti e si dimostra capace di proporre altri linguaggi, ritengo sia un bene per tutti»,

Il programma sarà contituito da una serie di reportage per aprire uno «sguardo sull’estero », senza trascurare la politica italiana nell’era Renzi. Duilio Giammaria, parlando con il quotidiano di Largo Fochetti, sembra strizzare l’occhio alla blasonata Bbc.

«La tv meno parlata, capace di raccontare con la forza delle immagini, è la nostra sfida. Perché non guardare ai migliori esempi di stile, narrazione, organizzazione del lavoro, dei nostri colleghi broadcaster inglesi o francesi?», dice il giornalista, citando un esempio: «In prima serata sulla Bbc va in onda Panorama, un programma fatto solo di reportage e inchieste. Per troppo tempo la nostra tv è stata claustrofobica e autoreferenziale. Il compito di una tv al servizio del Paese è anche quello di portare l’Italia nel mondo e il mondo in Italia. É uno degli slogan del nuovo contratto tra la Bbc e i cittadini inglesi. Perché non farlo nostro?».