|

“Affittano” madre surrogata, nascono due gemelli, abbandonano quello nato down

Una coppia australiana ha abbandonato presso la propria “madre surrogata” Thailandese un bambino Down nato da un procedimento di utero in affitto: la coppia aveva chiesto e ottenuto di far nascere due gemellini con una mamma surrogata, ma ha poi rifiutato di tenere con sé quello dei due figli affetto da sindrome di Down.

IL BAMBINO DOWN LASCIATO IN THAILANDIA – Il Sydney Morning Herald racconta che Gammy, questo il nome del bambino lasciato in Thailandia, rischia la vita perché la madre naturale non è in grado di pagare le sue cure mediche, dipendenti da un’ulteriore sindrome cardiaca congenita che potrebbe ucciderlo. “Il bambino non conoscerà mai il suo fratello gemello, nato sano con lui a Bangkok e portato via in Australia dai suoi genitori, rimasti anonimo”, scrive ancora il giornale australiano.

DEBITI E PROBLEMI – La donna che ha portato i bambini in grembo aveva bisogno di molti soldi per pagare i debiti ed ha ricevuto in qualcosa come quasi 12mila dollari. I genitori australiani erano a conoscenza del fatto che il bambino era Down e avevano fatto presente che non l’avrebbero tenuto, ma la donna non ha abortito perché “ha troppa paura di peccare” secondo la fede buddista. Ora si sta rivolgendo alla rete, tramite una petizione, per riuscire a trovare i soldi necessari per curare suo figlio.