|

Ezio Greggio si difende: «Il Fisco mi ha chiesto un favore…come fai a negarglielo?»

«Quando il Fisco con la gentilezza e il tatto che li contraddistingue ti chiede un favore…come fai a negarglielo?» Una settimana dopo essere finito su tutti i giornali per i suoi guai con il Fisco italiano, Ezio Greggio chiarisce la faccenda con un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: il conduttore di Striscia dichiara di non aver mai commesso nessuna frode, e che quell’accordo con l’Agenzia delle Entrate sarebbe stato stipulato al fine di «evitare un’annosa disputa». 

 

Foto:  Pascal Le Segretain/Getty Images Entertainment
Foto: Pascal Le Segretain/Getty Images Entertainment

 

IMPORTI PAGATI, MA «NON DOVUTI» – Questi i fatti: qualche giorno fa Greggio era finito agli onori delle cronache per via di presunte irregolarità fiscali commesse dalla società irlandese Wolf Pictures Ltd., che gestisce i diritti dello showman, il quale però risiede da anni a Montecarlo insieme alla famiglia. Nell’intervista condotta da Maria Volpe, Greggio si dice tranquillo e spiega, come del resto aveva già fatto il suo legale Giulia Bongiorno soltanto settimana scorsa, di essersi accordato con l’Agenzia delle Entrate per versare un importo di 20 milioni di euro «anche se non dovuti – aveva detto la Bongiorno – al solo fine di evitare una annosa disputa».

[…] io non devo pagare quella cifra né tantomeno devo mettermi in regola col Fisco: lo sono sempre stato. Lo ha anche detto recentemente una sentenza a mio favore

UN TAPIRO PER GREGGIO? – E, più nel dettaglio, afferma che l’inghippo tra la società irlandese e le autorità italiane sarebbe nato «sull’interpretazione di norme sulle ritenute che non dovrebbero essere applicate in Italia». Ma chiarisce: mai evaso le tasse.

io ho sempre pagato tutte le imposte fino all’ultimo centesimo in Italia, lo dice anche la sentenza. Poi, Fisco e Tribunali hanno stabilito che ero regolarmente residente all’estero. In Italia al massimo lavoro 4 mesi l’anno. Non era una residenza fittizia: lì avevo casa, famiglia, interessi economici. A un certo punto mi hanno chiesto di pagare come se fossi residente in Italia e quando il Fisco con la gentilezza e il tatto che li contraddistingue ti chiede un favore…come fai a negarglielo?

Per questo, ammette non senza molta ironia, se dovesse presentarsi a casa sua Valerio Staffelli con un Tapiro tutto per lui «Farei entrare Staffelli, ma il tapiro resterebbe fuori».

 

LEGGI ANCHE: Sky “fa fuori” Flavio Briatore

 

E GREGGIO TORNA A FAR L’ATTORE – Ma nell’intervista Greggio non parla solo di soldi: il conduttore racconta dei suoi progetto futuri, lontani dal bancone di Striscia. Tra questi c’è un «progetto americano molto ambizioso» e il suo ritorno davanti alla macchina da presa, come attore, «in un un film drammatico che gireremo con ogni probabilità tra Slovenia ed Albania. Una storia che mi ha affascinato – dice Greggio –  mi vedrà tra i coproduttori con due società straniere».

(Foto copertina: Stefania D’Alessandro / Getty Images Entertainment)