|

Marisa Laurito e Beppe Grillo: storia di un grande amore

Pranzo a Roma. Il comico genovese ha visto, prima della assemblea congiunta con i suoi parlamentari, Marisa Laurito, showgirl, cantante e conduttrice televisiva da diverso tempo “fan” del leader del Movimento 5 stelle. L’indiscrezione è stata resa pubblica ieri da Leonardo Metalli, giornalista Rai vicino al Movimento: «Oggi mi chiama Marisa Laurito e mi dice sono con Beppe che ti saluta: gli ho detto Beppe ci vuole subito una rete Rai per leggittima difesa della nostra area culturale». Un incontro (spiega La Stampa) per raccontarsi delle vacanze. Forchetta alla mano però si sarebbe parlato anche di Rai e dei suoi eterni problemi.

 

m5s grillo 6

 

Il leader ha sempre avuto un occhio sulla televisione pubblica ed è da sempre circondato da amicizie anche nel mondo dello spettacolo. La notizia dell’incontro di ieri non è sfuggita al popolo di Twitter con diversi commenti:

 

 

 

 

 

STORIA DI UN ENDORSEMENT E DI UNA VECCHIA AMICIZIA – Laurito (come diversi vips come Fiorella Mannoia e Celentano) segue da diverso tempo con interesse Beppe Grillo. Una liason che accomuna i due è il celebre programma Fantastico (vi ricordate la funerea battuta su Craxi?):

 

 

Una comunanza di idee che spesso ha portato diversi artisti ad un avvicinamento verso il mondo pentastellato. In realtà la showgirl conosce il genovese da tempi non sospetti, da molto prima che insomma il Movimento approdasse in Parlamento. Come riporta il Corriere della Sera si parla di una vecchia amicizia. L’attrice, per definire M5S usò il termine di «rivoluzione bianca».

«Io non so se Grillo riuscirà a governare ma me lo auguro, credo molto in questa sua rivoluzione bianca. Chiunque abbia avuto a che fare col potere negli ultimi anni, ne è rimasto invischiato. Io, da normale cittadina, non ne posso più». Crede che Grillo riuscirà nel suo progetto? «È perfetto per scardinare un assetto politico corrotto almeno al 70%. Dicono che sia populista. Ma è populismo protestare perché non si riesce più a vivere? Dicono che abbia fatto eleggere gente comune. E Berlusconi cosa ha fatto con le Minetti, con le Carfagna?».

D’altronde, come lei stessa spiega in una intervista nel gennaio 2014, è «grazie ai grillini se si parla di tagli ai costi della politica»:

 

 

«NON FA ACCORDI? LUI È ALL’OPPOSIZIONE» – C’è solo stato qualche tentennamento verso i 5 stelle. In una dichiarazione a La Stampa fu l’artista stessa a giudicare il modo un po’ autoritario del leader nella gestione del Movimento- «Molti hanno votato Grillo perché tutti i politici ci avevano stancato – ha precisato – Io ero e sono stanca. Quindi Grillo mi sembra l’ultimo dei problemi e certo non è sua la colpa della situazione italiana. Anche se non mi piace questo modo di condurre il movimento cosi autoritario, non sono d’accordo nell’allontanare le persone che non sono totalmente obbedienti, anche se certamente c’è lo sforzo di evitare che anche i grillini diventino come i soliti politici. Comunque era un gruppo nuovo che prometteva di movimentare la politica e così è stato. Inutile chiedersi perché non fa accordi visto che lo aveva sempre detto. Lui è all’opposizione». Piccole critiche a parte il rapporto continua. Di fiducia. Il 25 febbraio 2013 l’artista twittava: «Grillo ha raccontato come stanno le cose in Italia ed ha riavvicinato i giovani alla politica. Poi i discorsi sono più complessi». E un RT, quello del leader genovese “L’onestà andrà di moda”.

 

grillo laurito

 

Un endorsement di prima linea.

(Foto copertina: Virginia Farneti / LaPresse)