|

La ‘maledizione di Glee’: è morto il fidanzato di Becca Tobin

Un nuovo lutto torna a funestare Glee, la serie tv ambientata in un liceo americano amatissima dagli spettatori di tutto il mondo, che esattamente un anno fa piangevano la morte di Cory Monteith, stroncato da un’overdose. I fan di Glee, oggi, si stringono attorno a Becca Tobin dopo la morte del suo fidanzato, Matt Bendik, che ieri è stato trovato morto in un albergo di Philadelphia. Le cause della morte di Bendik, 35 anni, sono ancora tutte da chiarire.

Becca Tobin (Foto: Alberto E. Rodriguez/Getty Images for Trevor Project)
Becca Tobin (Foto: Alberto E. Rodriguez/Getty Images for Trevor Project)

PERCHÉ È MORTO IL FIDANZATO DI BECCA TOBIN? – La notizia della morte di Matt Bendik è stata data dal sito americano TMZ: secondo quanto riporta il sito, Bendik – un imprenditore proprietario di numerosi nightclub di Los Angeles – si trovava a Philadelphia per lavoro. Becca lo aveva accompagnato e mercoledì sera erano usciti insieme a un gruppo di amici. Tutto sembrava normale quando la coppia è rientrata in albergo. A trovare il corpo senza vita di Bendik è stata una cameriera, il pomeriggio seguente. Secondo quanto si apprende non è chiaro dove fosse Becca al momento del ritrovamento del corpo. L’attrice, che fa parte del cast di Glee dalla quarta stagione nel ruolo di Kitty Wilde, sarebbe sotto shock e non avrebbe voluto rilasciare nessuna dichiarazione sulla morte del fidanzato. Bendik non era noto per l’abuso di alcool o di sostanze stupefacenti e ora i medici dovranno capire come sia morto e perché.

 

LEGGI ANCHE: La «maledizione» di Glee

 

CORY MONTEITH, JIM FULLER, NANCY MOTES – Un anno fa, il 13 luglio 2013, i fan di Glee piangevano la morte di Cory Monteith, il Finn Hudson della serie, morto a soli 31 anni a causa di un mix letale di eroina e alcool. Monteith, che aveva avuto problemi di dipendenze da droga e alcool anche durante gli anni dell’adolescenza, era stato salutato da tutto il cast della serie, compresa Lea Michele, co-star della serie e sua fidanzata nella vita reale. Pochi mesi più tardi, a morire era stato Jim Fuller, l’assistente alla regia della serie, morto nel sonno in seguito a un probabile attacco cardiaco. E, nel febbraio 2014, si era tolta la vita Nancy Motes, la sorellastra di Julia Roberts che, per un certo periodo, era stata assistente di produzione della serie. Secondo quanto annunciato da Ryan Murphy, ideatore della serie, la sesta stagione di Glee sarà anche l’ultima dello show, che si concluderà con gli ultimi 13 episodi che andranno in onda prossimamente.

(Photocredit copertina: Isaac Brekken/Getty Images for Hyde)