|

Mondiali, le lacrime di Neymar: “Potevo restare paralizzato” (VIDEO)

Non bastava la fragorosa eliminazione dal Mondiale, con i sette gol subiti dalla Germania in semifinale. Non bastavano le lacrime piante sul terreno di gioco di Belo Horizonte. In Brasile si continua a soffrire e ora tocca a Neymar sfogarsi.

Neymar (Lapresse-AP Photo/Andre Penner)
Neymar (Lapresse-AP Photo/Andre Penner)

LACRIME E DOLORE – Il talento in forza al Barcellona, dopo aver raggiunto i compagni in ritiro e prima di partire per le vacanze, è tornato davanti ai microfoni. Argomento principale l’infortunio che non gli ha permesso di scendere in campo contro i tedeschi, quella frattura vertebrale dovuta alla ginocchiata di Zuniga giunta al minuto 88 di Brasile-Colombia: “Zuniga mi ha chiamato nei giorni successivi per chiedermi scusa e per dirmi che non voleva farmi del male” – spiega singhiozzando ‘O’Ney’ in conferenza stampa  – “Accetto le sue scuse, ma non posso considerare quella un’azione normale. Io ero di spalle, non dico che voleva farmi del male ma sicuramente quello che è accaduto in campo non è stato normale”.  Il numero 10 della Seleçao è poi scoppiato a piangere: “Ringrazio Dio che mi ha aiutato: se quel colpo fosse arrivato qualche centimetro più in basso avrei rischiato di rimanere paralizzato”.

Photo by Jamie McDonald/Getty Images