|

La triste deriva di Marco Travaglio abbandonato da Berlusconi

Circola sui social network da qualche ora lo screenshoot della prima pagina del Fatto di oggi, aperta a destra da una simpatica raccolta delle migliori battute di Marco Travaglio. Che il giornalista si sia dato alla satira non è mistero per nessuno, ma non padroneggiando il mezzo, a volte rischia di strabordare, soprattutto se non si parla di Berlusconi e kastah!1!©
. Così oggi compie uno scivolone macabro sulla Franzoni che recita:

Ottavi di finale. “La Franzoni a casa, lascia il carcere dopo 6 anni. L’abbraccio del paese: ‘I suoi figli avevano bisogno di lei’” (la Repubblica, 27-6). Quelli rimasti dopo il girone eliminatorio.

Buona prova Marco, ma ci sentiamo umilmente di darti un consiglio: vero che su Berlusconi e la kastah!1!© si può dire di tutto, tanto nessuno s’incazza. Ma forse fare humor sull’omicidio di un bambino è una cosa un tantinello diversa. Non è che per forza tu debba occuparti di tutte le persone condannate del mondo. Concentrati sui politici, che ti viene meglio.

Ps. Silvio, ritorna! Marco non è più lo stesso da quando non ci sei più

Via NonLeggerlo