Le foto di Facebook finiscono sul sito porno

Succede in Francia. Rubate le immagini dal profilo di 39 donne 39 ragazze hanno visto le loro foto di Facebook...

Succede in Francia. Rubate le immagini dal profilo di 39 donne

39 ragazze hanno visto le loro foto di Facebook pubblicate su un sito porno. Vittima del furto digitale un gruppo di donne della Marina francese.

DA FACEBOOK AL PORNO - Le immagini sono state rubate da uno dei webmaster del loro corpo militare, e successivamente modificate e postate su un portale di contenuti osè. Le ragazze soldato, infatti, non avevano mai posato nude o in posizioni spinte. I loro volti sono comparse tra video e immagini porno dopo essere stati accuratamente ritoccati con Photoshop. Gerard Haas, l’avvocato che difende le soldatesse parla di “stupro digitale”. Le donne hanno un età compresa tra i 25 e i 45 anni, e prestano servizio nelle basi di Hyeres e Nimes.

RITOCCHI CON PHOTOSHOP - Il webmaster accusato dell’abuso, con il nickname Maxmla, ha pubblicato le immagini delle donne sul sito porno imagefap.com proponendo agli altri utenti di scaricarle e ripostarle online dopo averle sottoposte ad un fotomontaggio. Gli internauti hanno accettato la sfida e hanno pubblicato foto delle donne in situazioni imbarazzanti. Le Figaro, che ha avuto accesso esclusivo ai file, parla di ragazze che appaiono circondate da uomini nudi, o, a volte, coperte di sperma. “Il danno che queste giovani donne hanno subito è enorme e non può essere riparato”, dice il legale delle militari. “Queste immagini catturate in modo fraudolento rivelano un grave difetto nei sistemi informatici della Marina Militare – continua Haas -, ma sono anche un monito per tutti gli utenti Internet che pubblicano le loro foto sul social network”. Il ladro digitale rischia fino a 5 anni di carcere e 300mila euro di multa.