Metti una zia nel congelatore

20/09/2011 - di

La polizia austriaca ha scoperto che un uomo nascondeva al fresco il corpo di una 89enne Invece di un funerale le è stato destinato un congelamento in freezer. Il corpo di una donna austriaca di 88 anni è stato ritrovato

La polizia austriaca ha scoperto che un uomo nascondeva al fresco il corpo di una 89enne

Invece di un funerale le è stato destinato un congelamento in freezer. Il corpo di una donna austriaca di 88 anni è stato ritrovato al fresco, in un congelatore. A nascondere la salma della vecchietta in cucina è stato il nipote 47enne, ha fatto sapere il portavoce della polizia Markus Haindl.

4 MESI IN FRIGO - L’uomo agli agenti ha ammesso ogni sua responsabilità, raccontando di aver conservato in freezer il corpo della signora, che sarebbe deceduta per morte naturale il 3 giugno scorso, per poter continuare ad incassare la pensione e gli assegni per l’assistenza sanitaria. L’autopsia in corso sul corpo della anziana donna chiarirà se il nipote è coinvolto nella morte. L’episodio è avvenuto a Neuhofen an der Ybbs, piccolo centro a circa 100 chilometri dalla capitale Vienna. I due protagonisti della vicenda vivevano insieme in una casa colonica. La scoperta del corpo è avvenuta in seguito all’allarme sollevato da alcuni parenti della donna che avevano tentato invano di contattarla. Dopo numerosi tentativi andati a vuoto, lunedì hanno provveduto ad avvertire la polizia.

5 Commenti

  1. Nina scrive:

    “gli”??? è una donna, anche se surgelata!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

++ Corruzione: Orlando, chi lo fa tradisce Paese ++

Ddl Anticorruzione: arriva l’ok in Senato

18:37 Ma sull'articolo 8 - per il reato di falso in bilancio - la maggioranza è risicatissima, bastavano cinque voti per far cadere in fallo il governo. Più largo il consenso per l'intero impianto di norme. Dopo 747 giorni, finalmente sulla corruzione si mette un punto in Parlamento CONTINUA