|

Courtney Love: «Ho scritto io il biglietto che mi chiama puxxana»

Il biglietto trovato nel portafoglio di Kurt Cobain in cui era scritto che Courtney Love era una “puxxana coi brufoli” sarebbe opera della stessa cantante delle Hole. In un’intervista con The Guardian rilasciata per promuovere il suo nuovo singolo.

Kurt Cobain

COURTNEY LOVE E IL BIGLIETTO DI KURT COBAIN – Courtney Love sostiene di essere l’autrice del biglietto ritrovato nel portafoglio di Kurt Cobain, in cui c’era scritto che la cantante delle Hole, e moglie del cantante dei Nirvana dal febbraio del 1992 fino alla sua morte nell’aprile del 1994, era una “puxxana coi brufoli”. Courtney Love l’ha affermato nel corso di un’intervista al quotidiano inglese The Guardian, in cui la cantante ha spiegato il suo ritorno sulle scene musicali dopo un prolungato periodo d’assenza. In queste settimane si è parlato molto del rapporto tra la cantante delle Hole e Kurt Cobain. In occasione del ventennale della morte del cantante dei Nirvana la polizia di Seattle ha diffuso alcune immagini ritrovate nella serra della villa sul Lago Washington dove Cobain si tolse la vita sparandosi un colpo in bocca con un fucile da caccia. Il biglietto aveva rafforzato il partito dei complottisti sulla morta del cantante dei Nirvana, che ritengono che in realtà Cobain fu ucciso su commissione della stessa Love. Una tesi che fu, se non sostenuta, quantomeno apertamente discussa anche nel film “Kurt&Courtney” del documentarista inglese Nick Broomfield, e poi diffusasi su internet in molti siti specializzati sul tema.

SARCASMO DI COURTNEY LOVE – La tesi che la Love fosse l’autrice del biglietto era in realtà stata anticipata da un giornalista musicale, che aveva rimarcato come il tono sarcastico dello scritto tradisse la firma di Courtney. Il biglietto, che il cantante dei Nirvana ha tenuto nel portafoglio fino alla sua morte, era stato scritto alcuni mesi prima, su un foglio di un hotel di lusso dove la famiglia Cobain aveva trascorso le sue ultime vacanze di Natale assieme. Nel corso dell’intervista a The Guardian la Love ha affrontato un altro tema relativo al suo rapporto coi Nirvana, ovvero la riappacificazione con Dave Grohl, batterista del gruppo del marito e frontman dei noti Foo Fighters. Durante l’introduzione dei Nirvana al Rock and Roll Hall of Fame  la Love e Dave Grohl si sono abbracciati, chiudendo così uno scontro più che decennale acuitosi su come gestire l’eredità musicale dei Nirvana.