|

Alessandro Di Battista lancia l’autostop a 5 Stelle per le Europee

L’idea la lancia il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro Di Battista in rete. Su facebook, con tanto di foto-ricordo di uno dei suoi tanti viaggi, il buon Dibba suggerisce una propaganda a costo zero: «Io ho fatto autostop per anni, in tutto il mondo (nella foto facevo autostop dal Portogallo verso la Spagna da dove sono tornato per le elezioni politiche del 2013). Fatelo anche voi! E’ stupendo, l’autostop ti fa tornare a sentirti parte di una comunità. Scrivete su un cartello “torno a Lecce a votare 5 stelle” oppure “vado in Sicilia per votare e mandarli tutti a casa”. Qualcuno che vi darà uno strappo lo troverete senz’altro».

DIBBA E I FUORISEDE – Il deputato spiega come l’idea sia nata con gli ultimi risultati dei sondaggi: «Il 48% delle persone tra i 18 e i 29 voterebbe il M5S. Certo i giovani sono sempre meno nel nostro Paese. Si fanno pochi figli e molti ragazzi scappano. Io ho amici cari in Australia, in Inghilterra, persino in Andalusia, non certo una California europea se pensiamo alle occasioni di lavoro». Dibba si rivolge così ai  giovani (sulla questione numero chiuso cita l’interesse del collega D’Uva) e poi rilancia: «I fuorisede sono un pericolo per il sistema. E non parlo degli Erasmus ai quali non è consentito votare (io ho presentato una legge come primo firmatario per risolvere la questione http://goo.gl/U8g4la) parlo dei ragazzi del sud che studiano al nord. Per loro tornare a casa per votare è economicamente proibitivo. Pensate che sia un caso? Pensate che il “sistema” non sappia che molti di voi gli voterebbero contro? Ebbene dobbiamo essere più forti di loro». E da qui l’idea…

Usate l’hashtag #autostopa5stelle e pubblicate foto, cartelli fantasiosi e storie. Fate autostop anche per venire a Roma per l’evento finale del #vinciamonoi Tour, il 23 maggio in Piazza San Giovanni.

Con tanto di suggerimento: «Non fate autostop dove la legge lo proibisce (strade a scorrimento veloce)».

 

CHE E’ ENRIQUE IGLESIAS? – Mentre su Facebook Dibba spopola, le reazioni su Twitter non sono state delle migliori.

 

 

«Se te vedo vicino a na pozzanghera a fa l’autostop, accelLLLLero», gli replica un utente. E anche:

Intanto l’hashtag è stato lanciato. Chissà quanti accoglieranno l’invito del pentastellato per raggiungere Roma questo 23 maggio. Alla peggio si può sfruttare l’idea per altre occasioni: