|

La copertina di Topolino con le squadre di Serie A (ma senza Napoli)

Nelle ultime copertina di Topolino dedicata alla lotta alle discriminazioni nel mondo del calcio sta facendo discutere non poco. La rivista riprende in primo piano Paperino vestito come un calciatore posto davanti ad una serie di eroi della Serie A il cui nome ed il cui aspetto è stato opportunamente modificato per renderlo coerente con l’esperienza disneyana. Eppure manca qualcosa. Nonostante si parli di discriminazioni, manca qualsiasi riferimento ad una delle squadre oggetto del maggior numero di contumelie, ovvero il Napoli. Basta guardare la copertina per capirlo. Abbiamo contattato l’ufficio stampa di Panini Comics per chiedere spiegazioni relativamente all’accaduto ma siamo ancora in attesa di una risposta, anche se secondo alcune fonti, le altre copertine contenevano anche giocatori napoletani.

copertina-topolino-discriminazione

 

 

LEGGI ANCHE: Sepp Blatter si candida alla presidenza della Fifa

 

I giocatori prescelti sono Pony (Luca Toni) per l’Hellas Verona, Consiglioca (Andrea Consigli) per l’Atalanta, O’Bang Bang (Pedro Obiang) per la Sampdoria, Sconti (Daniele Conti) per il Cagliari, Zampetti (Javier Zanetti) per l’Inter, Cono (Panagiotis Kone) per il Bologna, Rettangolo (Juan Cuadrado) per la Fiorentina, Tuffon (Gigi Buffon) per la Juventus, De Grossi (Daniele De Rossi) per la Roma, Zazzera (Simone Zaza) per il Sassuolo, Cadrega (Antonio Candreva) per la Lazio, Ellenico (Leandro Greco) per il Livorno, Biliardino (Antonio Gilardino) per il Genoa, Miranduck (Antonio Mirante) per il Parma, Mascodel (Maicosuel) per l’Udinese, Amatron (Sergio Almiron) per il Catania, Paperoski (Alberto Paloschi) per il Chievo Verona, El Karburi (Omar El Kaddouri) per il Torino e Tondolivo (Riccardo Montolivo) per il Milan. Ci sono tutte. Tranne il Napoli.