|

Fan degli Oasis in lutto: Liam Gallagher perde i capelli

Piccola grande tragedia nel mondo del rock and roll. Liam Gallagher, frontman dei Beady Eye e voce storica ed indimenticabile di uno dei più famosi gruppi degli scorsi decenni, gli Oasis, sta perdendo i capelli. L’inizio di calvizie è piuttosto evidente secondo alcuni esperti tricologici, ma il cantante non deve disperare. L’attuale tecnica di impianto fa miracoli, basta pensare ad Antonio Conte, l’allenatore della Juventus.

liam gallagher oasis 6

LIAM GALLAGHER E I CAPELLI – Clamorose novità dal sapore amaro nel rock britannico. Il cantante Liam Gallagher, attuale leader dei Beady Eye, diventato una delle popstar più famose del mondo grazie agli Oasis in cui suonava col fratello Noel, sta diventando calvo. Se ne è accorto uno dei più noti tabloid al mondo, Daily Mail, commentando le foto in arrivo dagli Usa. Liam Gallagher si è recato negli Stati Uniti per concludere un accordo con una giornalista del New York Times, Liza Ghorbani, con cui ha avuto una figlia frutto di una relazione segreta che ha poi determinato la fine del suo matrimonio con la cantante delle All Saints Nicole Appleton. Forse per colpa dello stress da paternità inaspettata seguita dal divorzio, Gallagher evidenzia incipienti calvizie che lo porterebbero alla fine della sua carriera nel mondo della musica se il cantante rimanesse coerente alle sue affermazioni giovanili. Ai tempi degli splendori degli Oasis, ormai quasi vent’anni fa, Liam Gallagher aveva dichiarato che nessun calvo avrebbe mai potuto suonare in un gruppo rock.

IL TRAPIANTO PER LIAM GALLAGHER – Il tricologo consultato da Daily Mail rimarca come le calvizie del cantante siano evidenti, ma non così preoccupanti. Da una parte è assolutamente normale che un uomo di età superiore ai 40 anni sconti il passare del tempo con una perdita dell’antica e fluente chioma. Dall’altra i trapianti ormai fanno i miracoli, e dalle pagine del tabloid britannico si tifa per un intervento ai capelli capace di riportare la voce dei fu Oasis alle glorie rockettare del passato. Dall’headbanging dei metallari ai capelli agitati dei cantanti sul palco, in effetti cantanti o musicisti senza capelli darebbero meno lustro allo spirito adolescente della musica rock. Un modello che dall’Italia ci sentiamo di consigliare per Liam Gallagher è quello di Antonio Conte. L’allenatore della Juventus ha ora, superati i 40 anni, una chioma così fluente come neanche all’esordio della sua carriera calcistica ai massimi livelli. Il fratello Noel è grande amico di Del Piero, e anche se i rapporti di casa Gallagher sono molto turbolenti, magari una chiamata o un semplice sms a Conte potrebbe essere utile per il nuovo tour dei Beady Eye.