|

Davide Barillari sbaglia porta all’ospedale: Twitter scoppia dalle risate

È dal 4 maggio, esattamente da pochi minuti dopo aver pubblicato una vibrante denuncia sulla sua pagina Facebook, che il consigliere regionale del Lazio Davide Barillari, eletto tra le fila del M5S, s’arrabatta e s’arrampica sui vetri per negare di aver fatto una figuraccia.

barillari 3

PRIMA LA FIGURACCIA, POI SI COMINCIA A SCAVARE – Davide Barillari si è fatto prendere dallo zelo, già attivissimo nel ricercare  e denunciare le magagne della sanità nel Lazio, esercizio invero non difficile e già praticato da molti prima di lui, Barillari è incappato in un incidente buffo. Il 4 maggio scorso ha infatti pubblicato un selfie accompagnato da un messaggio nel quale denuncia che l’ospedale di Sezze è rimasto aperto solo il giorno dell’inaugurazione. Il tutto perché ha chiesto invece informazioni ad alcuni ragazzi di passaggio, riferendosi al cancello che mostra nell’immagine. Che però è sul retro della struttura, attiva e aperta anche mentre Barillari faceva la fotina e la sua indagine. Nonostante Barillari sia stato ampiamente smentito e spernacchiato, a distanza di 5 giorni è ancora lì che si dibatte su Twitter e Facebook per dire che lui non si è sbagliato, che nessuno legge le sue denunce e che «vinciamo noi». Per fortuna doveva andar di moda l’onestà.

MAI AMMETTERE L’ERRORE – Non c’è dubbio che Barillari abbia torto, ha sbagliato clamorosamente e da giorni lotta per rispondere a tutti con le solite tre o quattro risposte che non rispondono, usando i metodi della tanto vituperata kasta ed evitando di fare l’unica cosa saggia in casi del genere: ammettere l’errore e scusarsi, anche e soprattutto con i cittadini setini che ha offeso e sono accorsi sulla sua pagina a lamentarsi:

Gustavo Giorgi Nell’ambito della manifestazione del Movimento 5 Stelle di domenica 4 maggio a cui ho assistito, il consigliere regionale Barillari ha esordito il suo intervento dicendo di provenire da Sezze dove si era recato per un malore ed ha trovato la Casa della Salute, inaugurata di recente, chiusa, a dimostrazione delle bufale e del malgoverno dell’attuale Governatore del Lazio, ricevendo applausi dai numerosi presenti; puntuale è seguito il comunicato stampa di denuncia della verifica effettuata . Essendo, io, cittadino setino, incuriosito e preoccupato, sono andato ad accertarmi direttamente ed ho verificato che la struttura funzionava in tutte le sue anime e secondo quanto previsto e reso noto (Punto di primo intervento h24 per sette giorni/settimana – CIM – Casa della Salute dal lunedì al venerdì). Ora, o il cittadino/consigliere/membro della commissione sanità-regione Lazio è un cog…..ne (si sente male ad Aprilia e non si reca al locale Pronto soccorso, non si reca neanche al pronto soccorso di Latina posto a 25 km, ma va a Sezze, a 55 km, e arrivato a Sezze, non si reca al Punto di Primo intervento aperto h 24 per sette gg su sette, ma si reca di domenica presso la Casa della Salute notoriamente chiusa; oppure è un DISONESTO dal punto di vista intellettuale in quanto ha mentito sapendo di mentire, ingannando quanti lo ascoltavano e applaudivano in piazza a Latina, carpendo la buona fede e l’ingenuità dei “veri” cittadini presenti. Barillari dovrebbe chiedere scusa ad un intero paese (Sezze), ai cittadini presenti al suo spettacolo e rassegnare le dimissioni per manifesta disonestà o incapacità. Il Movimento Cinque Stelle deve intervenire in merito altrimenti si rende compartecipe e complice di tale azione disonesta. A tale proposito cosa ha da dire la consigliera regionale “indigena” Gaia Pernarella (nata a Sezze e residente a Terracina) in merito allo show del suo collega?