|

Il duello tra McDonald’s e Burger King

Burger King e McDonald’s sono sicuramente i due massimi esponenti delle catene dei Fast Food e la Zdf, riporta Bild, ha quindi cercato di capire quale dei due sia meglio con l’aiuto dello chef stellato Nelson Müller, analizzando sette fattori: prezzi, trasparenza, qualità della carne, servizio, salute, equità e gusto. Mediamente un menù normale di MDonald’s e Burger King costa tra i sei e gli otto euro, la differenza si nota quando si pensa il cibo. Il whooper di Burger King pesa circa il 20% in più rispetto al Royal Deluxe.

mcdonald's burger king 2

TRASPARENZA, QUALITÀ DELLA CARNE, SERVIZIO – Se si analizza il fattore trasparenza, c’è da dire che se McDonald’s lascia libero accesso alla sua cucina, che convince per pulizia, burger King vieta l’accesso alla zona in cui sono cucinati hamburger e patatine fritte. Inoltre sul sito di Burger King gli ingredienti base dei prodotti sono puramente indicativi e non sono esplicitati, così come gli additivi, cosa che invece esplicita McDonald’s. Anche se gli hamburger di McDonald’s e Burger King nella realtà sono molto diversi da come appaiono in pubblicità, la qualità della carne è abbastanza convincente, gli hamburger sono fatti al 100% di carne bovina. Per testare il servizio sono stati mandati 40 giocatori di calcio in due ristoranti delle due catene: ognuno ha impiegato circa mezz’ora per ottenere il proprio menu. Ci si chiede se si possa ancora parlare di fast food. I dipendenti di Burger King sono risultati essere più amichevoli, in ogni caso il servizio di entrambi i ristoranti è parso discutibile.

Leggi anche: Il ragazzo che si fa tatuare lo scontrino del McDonald’s

SALUTE – Il cibo dei fast food ha un contenuto di calorie molto alto, non è una sorpresa, come non lo è il fatto che in alcuni alimenti vi siano componenti chimici: in un milkshake alla fragola è contenuta solo mezza fragola, ad esempio. Per quanto riguarda il rischio tumore legato al fritto, i valori sono dentro agli standard di sicurezza in entrambe le catene. Per gli hamburger la questione è differente, visto che gli  idrocarburi aromatici policiclici sono considerati cancerogeni. Questi valori sono dieci volte più alti nei prodotti di Burger King rispetto a quelli di McDonald’s, nonostante ciò la quantità di queste sostanze raggiunge dei livelli che non sono assolutamente da considerare dannosi per la salute umana. Nella Coca Cola di entrambe le catene è stato trovato il gadolinio, una sostanza che viene utilizzata come agente di contrasto nella risonanza magnetica. Se arriva nel sangue può essere molto pericolosa, tuttavia i livelli riscontrati sono estremamente bassi e da non considerarsi dannosi. Questa sostanza è stata rilevata perchè entrambe le catene utilizzano l’acqua potabile per fare la loro Coca Cola e il gadolinio è stati rilevato negli acquedotti di Essen, Düsseldorf, Berlino e Monaco.

mcdonald's burger king 5

EQUITÀ E GUSTO – Un dipendente di Burger King che ha voluto rimanere anonimo rivela di non ricevere soldi quando è in malattia, di averepoche vacanze e che le pause sono brevissime. Per non parlare degli stipendi che tardano ad arrivare o non arrivano. C’è da dire però che in quanto franchising, i salari di Burger King non vengono decisi dalla società, ma dal proprietario del fast food. Anche McDonald’s si basa sulla struttura del franchising, ma i suoi partner sono legati a norme molto più severe. Per quanto riguarda il gusto, nei test ad occhi chiusi i prodotti di McDonald’s sono piaciuti di più per quanto riguarda hamburger e insalate, di meno per quanto riguarda le patatine fritta. Nel complesso però McDonald’s sembra battere sulla lunghezza Burger King.