|

Il Milan presenta le maglie, i tifosi si scatenano

Tempo di cambiamenti in casa Milan. La società rossonera nelle ultime giornate di campionato ha scelto di sfoggiare le nuove divise che, come vedremo, hanno fatto gridare allo scandalo i più tradizionalisti. Colpa della scelta cromatica della terza, un abbinamento giallo-verde che ricorda il Brasile e della prima, con differenti tonalità di rosso e strisce nere di diversa larghezza. Per quanto riguarda la seconda, la bianca, bisognerà attendere il ritiro estivo.

Un particolare della prima maglia
Un particolare della prima maglia

LA PRIMA CON LA BANDIERA DI SAN GIORGIO – La terza maglia, quella gialla, farà il suo debutto contro l’Atalanta mentre la prima verrà indossata nell’ultima partita in casa contro il Sassuolo. Partiamo dal nuovo rossonero caratterizzato dalla presenza di varie tonalità di rosso che accompagneranno strisce nere di diversa larghezza. Al centro sarà presente un «palo» nero mentre ai fianchi le righe diverranno sempre più sottile. Il colletto, nero, è in stile Henley mentre sul petto non ci sarà il logo degli ultimi anni ma campeggerà la croce di San Giorgio, simbolo di Milano e stemma del Milan dalla fondazione fino agli anni ’40. Il logo «moderno» sarà però ricamato all’interno. Da notare come questa soluzione, quella dello stemma di San Giorgio, apparve per l’ultima volta nel 1999, anno del centenario, quando la maglia aveva le storiche strisce strette.

LA TERZA UN OMAGGIO AL BRASILE – La terza invece è decisamente particolare. Viene abbandonata la divisa oro che aveva deluso più di un tifoso. Ma anziché tornare al nero protagonista dell’ultimo ventennio, escluse le parentesi giallo, rosso, grigio ed azzurro, quest’anno tocca ad una divisa gialloverde che rappresenta un omaggio al Brasile ed ai prossimi Mondiali. Il Milan è una delle squadre più seguite di quel Paese e per questo si è scelto di omaggiarlo con un abbinamento storico e stupefacente, per quanto inconsueto. Il rossonero troverà spazio con dei bordi colorati sulle maglie e sui calzoncini. Da notare che da quest’anno cambia anche il carattere di nomi e numeri, più lineare rispetto a quello degli ultimi anni.

 

LEGGI ANCHE: La nuova maglia del Milan

 

SU TWITTER DICONO NO – Ma la scelta stilistica non è piaciuta ai tifosi che su Twitter attaccano quello che è stato ritenuto un danneggiamento della tradizione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Photocredit Facebook Milan / Twitter)