|

Le 223 ragazze rapite in Nigeria saranno vendute come schiave

Le 223 liceali rapite in Nigeria dai militanti islamisti di Boko Haram verranno vendute come schiave. L’ha confermato il capo dello schieramento, Abubakar Sheaku in un video di 57 minuti registrato dai rapitori e recapitato all’Associated Press. Alcune sarebbero già state vendute in Ciad e Camerun per 12 euro ciascuna.

Le 223 ragazze rapite in Nigeria saranno vendute come schiave

RAPITE NEL NOME DI ALLAH – Le ragazze rapite saranno trattate come schiave, vendute o sposate a forza. «Ho rapito le vostre figlie, le venderò al mercato in nome di Allah», queste le parole di Sheaku riprese da La Stampa. Shekau ha detto di ave rapito le ragazze per bloccare l’educazione occidentale in Nigeria e perché le ragazze devono lasciare la scuola e essere date in sposa. Per la prima volta la scorsa domenica il presidente nigeriano Goodluck Jonathan ha ammesso il rapimento. E dopo aver confermato di aver chiesto ad Obama un aiuto nel processo di stabilizzazione del Paese, ha aggiunto che il governo avrebbe fatto di tutto per liberare gli ostaggi.

 

LEGGI ANCHE: Le 243 ragazze rapite in Nigeria sono state vendute

 

L’AZIONE IN CAMERUN – Intanto Boko Haram continua con le sue azioni. A Kousseri, città nel nord del Camerun, alcuni miliziani hanno teso un’imboscata a un cellulare della polizia penitenziaria e sono riusciti a scappare con un detenuto e altre due persone che viaggiavano sull’automezzo. Nell’attacco sono rimasti uccisi un agente e un altro detenuto. (Photocredit Lapresse)