|

Il M5S alla Camera e la penale di 180 mila euro per «mancate assunzioni»

Almeno 800 mila euro di stipendi per il personale dipendente nel 2013, oneri sociali per 625 mila euro e Tfr d 64 mila euro. Sono queste alcune delle cifre che spuntano nel bilancio d’esercizio 2013 del gruppo MoVimento 5 Stelle alla Camera. Le cifre, trasparenti e con le relative relazioni, sono on line sul sito tirendiconto.it. Ed offrono spunti interessanti. Per esempio, tra le passività si registrano, nella relazione dell’Organo di controllo interno, quella del Fondo rischi e oneri: 180 mila euro. La colpa dei 5 Stelle? Il gruppo Parlamentare «non ha assunto tutto il personale previsto dalla comunicazione del 18 dicembre 2013». In particolare, secondo la relazione, mancano tra i 5/6 dipendenti della fascia B.

MoVimento 5 Stelle bilancio camera penale assunzioni

IN ARRIVO NUOVI DIPENDENTI – Libri contabili regolarmente tenuti, conti allineati, verifiche periodiche positive: il MoVimento fa una bella figura nella relazione dell’Organo di controllo. Sono in arrivo però nuove leve, come dichiarano i 5 stelle nel bilancio. Nel 2013 i dipendenti del gruppo Camera erano 32 (di cui 4 funzionari). Ecco qui l’organigramma dello staff datato 31 dicembre 2013:

movimento 5 stelle bilancio camera 2

La spesa di 30 mila euro indicata nel bilancio è relativa all’Organo di controllo. Per i dipendenti sono stati spesi oltre un milione di euro euro e 189 mila e 574 euro tra collaborazioni e consulenze. A rendere ancora più noto l bilancio di Montecitorio pentastellato è Caris Vanghetti, un tempo fidato collaboratore dei 5 Stelle in Parlamento (prima dell’arrivo di Messora e Biondo), che twitta:

IL DENARO IN CASSA E GOOGLE IRELAND– Le immobilizzazioni materiali nel 2013 sono state 4 mila e 794,96 euro in attrezzature varie, 5 mila e 296 euro in hardware e 235 euro (circa) di disponibilità liquida in Cassa e a disposizione del tesoriere.

movimento 5 stelle bilancio camera 3

Ed ecco quanto ha sul conto bancario il gruppo Camera:

movimento 5 stelle bilancio camera 4

Spiccano per esempio le consulenze (giornalistiche e legali) all’interno della rendicontazione:

Ed ecco qui i costi per cancelleria (oltre 4 mila euro) e comunicazione (oltre 11 mila):

Una curiosità, precisata nel bilancio, sta nella ripartizione dei debiti. «Sono quasi completamente nei confronti di entità italiane – specifica il gruppo – ad eccezione del debito nei confronti di Google Ireland per un importo esiguo relativo ai servizi internet». L’avanzo di gestione 2013 del gruppo ammonta a un milione 753 mila e 726 euro. «Il gruppo mette in primo piano una gestione oculata, utilizzando come canale privilegiato l’acquisto on-line, più competitivo rispetto ai sistemi convenzionali», per acquisto di beni e servizi che non viene fornito dalla Camera.

LEGGI ANCHE: MoVimento 5 Stelle: gli stipendi dei dipendenti alla Camera

QUEI MANCATI POSTI IN FASCIA A E B – C’è da fare però una precisazione. Il Contributo Unico ed onnicomprensivo stanziato dalla Camera dei Deputati nell’anno 2013 ammonta ad euro 25.400.000,00. Al Gruppo 5 Stelle sarebbe dovuti spettare 4.347.800 euro. «Tuttavia – come spiegano le note esplicative – da tale importo la Camera ha trattenuto direttamente 548.889 euro per la mancata assunzione di personale di allegato A. Di conseguenza il Contributo erogato al Gruppo M5S nel 2013 ammonta ad euro 3.798.911; si segnala, tuttavia, che nel 2014 la Camera provvederà a stornare un ulteriore importo di euro 180.000 per la mancata assunzione di personale di cui all’allegato B. Pertanto l’effettiva consistenza del C.U.O. disponibile per il 2013 ammonta ad euro 3.618.911». Il gruppo dovrà «pagare una penale di 180 mila euro» per le mancate assunzioni che verrà irrogata dal Collegio dei Questori. A tal merito è stato previsto un accantonamento nel “Fondo penalità mancata assunzione“. Sarebbe stato un bilancio perfetto. Peccato solo per le assunzioni mancate.