|

Quattro problemi del vostro corpo che invecchia che potete risolvere

L”Huffington Post riporta i consigli di Daniel Neides, direttore medico del Wllness Insitute della Cleveland Clinic, il quale vi insegna come porre rimedio ad alcuni problemi che riguardano il vostro corpo che invecchia. Per Neides infatti saremmo in grado di annullare alcuni dei danni causati dall’invecchiamento del corpo.

sonno salute cervello (2)

ALIMENTAZIONE – Chi per esempio poteva mangiare qualsiasi cosa e ora non ce la fa più cosa deve fare? Naides consiglia di cambiare lo stile di vita abbandonando una dieta pesante e infiammatoria come quella americana per abbracciare delle abitudini alimentari più sane, cosa possibile se si abbraccia la dieta mediterranea: proteine magre, poco latte, poco sodio. Mangiare prodotti sani tutti i giorni è uno dei primi passi per stare bene.

IL SONNO – Sono molte inoltre le persone che si svegliano nel cuore della notte lamentando il fatto di non riuscire più a dormire come quando avevano 20 anni. Il problema è che il cervello produce una sostanza chiamata melatonina e la sua quantità diminuisce con l’età. C’è da dire però che alla base dei disturbi del sonno potrebbero esservi altri fattori, come l’umore o la depressione. Un altro problema è il sonnellino pomeridiano: a volte crediamo di aver chiuso gli occhi per 20 minuti, ma magari sono passate due ore: questo periodo di tempo inciderà notevolmente sulla qualità del vostro sonno notturno.

Leggi anche: Sei consigli preziosi per la tua igiene orale

APNEE NOTTURNE – Le persone che russano molto e soffrono di apnee notturne sono a rischio ictus: di solito sono in sovrappeso, hanno un collo molto grosso e le vie respiratorie ristrette. Risolvere questo problema è possibile attraverso l’esercizio fisico e la perdita di peso.

ARTICOLAZIONI – Per risolvere il problema delle articolazioni scricchiolanti e doloranti vi sono delle opzioni che non richiedono l’utilizzo di tecniche chirurgiche invasive. È possibile usare ad esempio l’Hyalgan, ricavato dalla cresta di gallo, che è di cartilagine. Dopo delle iniezioni settimanali per 3-5 settimane, i pazienti possono acquistare dai 6 ai 18 mesi di miglioramento della loro mobilità. Alla lunga però dovranno intervenire chirurgicamente sull’articolazione. Anche in questo caso, come negli altri, la miglior soluzione per preservare le vostre articolazioni è l’esercizio fisico. Se c’è una diminuzione della cartilagine. vuol dire che dobbiamo togliere lo il peso dalla articolazioni e possiamo fare cià rafforzando i nostri muscoli. Con o senza perdita di cartilagine, è in ogni caso importante avere un peso corporeo ideale per non mettere troppo sotto sforzo le articolazioni.