|

Perde a Call Of Duty e manda la Swat a casa dell’avversario

Gli adolescenti americani che giocano ai videogame online possono rimanere vittime di un particolare tipo di scherzi da parte dei loro compagni di gioco stranieri.

2014_04_swatting

LA MOBILITAZIONE – Decine di poliziotti in assetto da guerra s sono presentati alla porta di una casa di Long Island aspettandosi di dover liberare un ostaggio, ma hanno trovato solo una tranquilla famiglia impegnata nei casi suoi, scoprendo poi che ad attivarli era stata la denuncia di un ragazzino arrabbiato per una sconfitta ai videogame.

APPROFITTANO DEGLI AMERICANI – Rafael diciasettenne figlio di Maria Castillo, non si era nemmeno accorto dell’insolita presenza, tanto era impegnato a giocare a Call Of Duty e pare che a far scattare il falso allarme sia stato un suo compagno di giochi, irritato per essere stato battuto, che in effetti aveva minacciato fare lo “swatting”  l’avversario in chat. E cosa s’intenda con il termine si capisce abbastanza bene dalla cronaca della storia. Qualcuno infatti ha chiamato la polizia di Long Beach annunciando che un ragazzo aveva preso in ostaggio la sua famiglia e minacciava di sparare a chiunque si fosse presentato alla porta di casa. Per gli americani che mandano le squadre Swat anche ad eseguire gli sfratti è stato quindi naturale organizzare una risposta all’altezza della presunta minaccia, salvo scoprire che si trattava di un falso allarme. Dopo il danno la beffa, la polizia ha prelevato il computer e la Xbox del povero Rafael per per analizzarli al fine di risalire al burlone.

I CASI SI RIPETONO – Un costume che si diffonde, quest’anno solo nella corte di Suffolk la polizia è stata attivata tre volte in casi simili, ma non è mai riuscita a denunciare nessuno, quando sono riusciti a rintracciare la provenienza delle chiamate sono finiti all’estero, dove la giustizia americana non ha giurisdizione, ma anche dove i rati minori non possono essere perseguiti per la rinuncia a precorrere le procedure d’estradizione per le sciocchezze.

SCHERZI PERICOLOSI – Al di là del fastidio procurato, c’è da tener presente che questo genere di scherzi è anche molto pericoloso, ci vuol poco infatti a che qualcuno reagisca male all’apparizione di uomini armati sulla soglia di casa e il tutto finisca in tragedia, per non parlare del rischio d’errori per mano delle squadre Swat, d’abitudine molto reattive e poco inclini alla riflessione.