|

Quello che irrompe nel duomo durante la messa, bestemmia e se ne va

Durante la funzione della Resurrezione, officiata dal vescovo sul far della mezzanotte, un impenitente bestemmiatore toscano è entrato in duomo e, prima di dileguarsi, ha turbato i fedeli con una sonora bestemmia.

 Grosseto_Interno_Duomo

L’IRRUZIONE IN DUOMO – Lo show dell’uomo ha interrotto la funzione liturgica officiata dal vescovo Rodolfo Cetoloni, lasciando tutti sorpresi e amareggiati. È successo durante la messa pasquale celebrata per la prima volta da Cetoloni, da poco nominato vescovo di Grosseto, Proprio nel momento di silenzio che doveva seguire la sua omelia si è inserito un giovane, che ha varcato la porte del duomo e ha emesso quello che è stato descritto come «un urlo cavernicolo e agghiacciante» prima di voltarsi e darsi rapidamente alla fuga.

LEGGI ANCHE: Barbara D’Urso e il giallo della bestemmia in diretta a Pomeriggio 5

LE REAZIONI – Non proprio un episodio isolato però, perché poco prima della messa i rappresentanti del Capitolo della Cattedrale avevano proceduto alla benedizione del cero pasquale sul sagrato, raccogliendo bestemmie e parolacce  rivolte loro dai giovani in piazza. Racconta un testimone a l’Espresso che dopo l’accaduto: «il vescovo ha invitato tutti i presenti a pregare per queste persone». Un episodio di rara inciviltà e maleducazione, che pur nella sua relativa piccolezza, non può essere scambiato per anticlericalismo o per una goliardata.