|

Fabio Fognini: il tennista che insulta il padre durante la partita

Succede al torneo di tennis di Montecarlo: l’italiano Fabio Fognini fa una brutta figura in diretta tv insultando il padre e prendendosela con i giudici in occasione della partita con Tsonga. Racconta Libero:

Fognini inizia a dare in escandescenze, chiede a gran voce di cambiare il giudicedi linea «incriminato », se la prende con l’arbitro, con tutti quelli che gli capitanoa tiro.Persino col padre, seduto in tribuna: «Sei una merda, mettici la faccia, io ce la metto sempre». E poi, come successo in innumerevoli occasioni, chiama il massaggiatore. E quella è l’anticamera del crollo. Il terzo set termina 6-0 e Fognini raccoglie appena quattro punti. Ilpubblico non gradisce e lo assorda di fischi. «Fabio è fatto così, gli vogliamo bene perquesto…», commenta a fine partita Tsonga. E ci mancherebbe pure.

Alla fine Fognini è stato coperto di fischi:

Fabio Fognini, su una schedina di un ipotetico Tototennis, sarebbe da tripla. 1×2. Perché non saimai sequel giorno si è svegliato di buonumore, se gli è andato il caffè di traverso, o se semplicemente gli giranoe vogliadi giocare non ce n’è. E allora partono le «fogninate». Come a San Pietroburgol’annoscorso, quando,sotto 3-6 3-5 0-30 contro Przysiezny, inscena una polemica infinita con il giudice di sedia che gli vale un penalty point. A quel punto doppio fallo di proposito e tanti saluti.Eancora prima aCincinnati, quando si rese protagonista di un episodio simile, contro Stepanek: stucchevole protesta con l’arbitro e, sul match point contro, duefalli di piede al servizio.O come quando agli Us Open racimolò la misera di cinque games contro ilnumero 128 delmondo, facendo disperare coach Perlas: «Impossibile spiegare cos’è successo ».Oltre a decine di racchette spaccate,ma quelle ormainon si contano più.