|

Bonus 80 euro in busta paga, come si divide

Su Repubblica di oggi un articolo di Roberto Petrini racconta come si potrebbe dividere il bonus di 80 euro in busta paga promesso dal governo Renzi per mezzo degli sgravi Irpef e del taglio del cuneo fiscale:

Secondo i primi calcoli la fascia che avrebbe il beneficio pieno di 83 euro è quella dei 3,5 milioni di lavoratori dipendenti che guadagnano tra i 15 e i 20 mila euro lordi, i più volte citati 1.250 euro netti al mese. Il bonus scenderebbe per il meccanismo decrescente delle detrazioni a 60 euro per chi guadagna tra i 20 e i 25 mila lordi annui (1.416 al mese) e salirebbe a 92 euro netti al mese per chi ha tra gli 8.000 e 12 mila (pari a 750 netti al mese). A confermare l’intervento sugli incapienti è stato invece ieri il viceministro all’Economia Morando il quale ha assicurato che il bonus non sarà una tantum, che ammonterà a 80-85 euro per chi guadagna circa 1.500 euro e che la cifra destinata all’operazione sarà di 6,5-7 miliardi.

La tabella del quotidiano:

bonus 80 euro busta paga