|

Tutte le teorie complottiste più assurde sulla scomparsa del volo MH370

Dagli UFO agli Illuminati non manca nessuno, anche se le risposte più probabili sono sempre le stesse per un caso del genere.

Aereo scomparso MH370

VOLO MH370 FIORISCONO LE TEORIE – La scomparsa del volo MH370 e il fatto che dopo oltre un mese non se ne sia trovato nemmeno un pezzetto che dimostri con certezza la sua sorte hanno lasciato ampio spazio alle ipotesi più bizzarre. Capita quando anche le ipotesi più probabili restano a lungo allo stadio d’ipotesi e figurarsi se non ne approfittano quanti passano il loro tempo costruendo e diffondendo teorie deliranti.

IL GUASTO TECNICO – Diverse sono invece le teorie più o meno plausibili ancorate alla realtà, le più verosimili delle quali restano ancorate all’ipotesi di un incidente. Una spiegazione plausibile potrebbe essere quella di un cedimento strutturale, proprio poco tempo prima la Boeing aveva emesso un avviso per il pericolo di rotture della fusoliera nei modelli che montano una particolare antenna, che però su questo volo non era presente. Resta la possibilità teorica che un altro difetto di costruzione si possa essere manifestato sull’aereo in questione provocando la decompressione violenta della cabina, ma in questo caso i suoi resti si troverebbero trovare lungo la rotta originale. Una spiegazione tecnica che includerebbe una deviazione dalla rotta come quella che si dice abbia portato l’aereo verso Sud e l’Australia contempla un incendio in cabina che abbia più o meno ucciso tutti gli occupanti dell’aereo, che è poi precipitato una volta esaurito il carburante.

L’IPOTESI CRIMINALE – Meno sensate appaiono le ipotesi legate al terrorismo, non fosse altro che i terroristi avrebbero tutto l’interesse a rivendicare l’attentato, così come appare abbastanza inverosimile l’azione folle e suicida del comandate o del suo secondo, che non hanno lasciato messaggi o tracce che facciano in qualche modo sospettare atti clamorosi. Anche l’ipotesi che l’aereo possa essere stato fatto cadere per lucrare sull’assicurazione di qualche passeggero sembra essere stata esclusa dalle autorità malesi e cinesi, che hanno setacciato le storie di equipaggio e passeggeri.

LEGGI ANCHE: Aereo scomparso MH370: perché ora si cerca da un’altra parte?

FANTASIE ALLARGATE – Proprio dalla lista passeggeri emerge invece il gancio per la chiamata in causa degli Illuminati, perché a bordo c’erano 20 dipendenti di Freescale, azienda di elettronica depositaria di tecnologie sensibili, li avrebbero fatti sparire per tappare loro la bocca. Ipotesi riciclata anche da chi ha proposto un rapimento da parte dei cinesi animati dallo scopo contrario d’impadronirsi dei loro segreti. Anche gli UFO sono stati chiamati in causa per un rapimento, ma più per celia che con la costruzione d’ipotesi articolate. Ipotesi che invece sono state formalizzate da qualche geostratega e da fonti storicamente inaffidabili, con quelli che hanno denunciato il dirottamento da parte degli americani e l’atterraggio a Diego Garcia o quelli che hanno parlato di un dirottamento talebano con l’aereo finito dalle parti di Kandahar e gli occupanti rapiti dai talebani. Che però anche in questo caso se ne starebbero zitti dopo aver probabilmente sepolto l’aereo per non farlo ritrovare.

LE ARMI SEGRETE E I TRIANGOLI – Nel gioco delle sciocchezze non manca il mitico Naturl News, che afferma che l’aereo è stato fatto fuori da una nuova arma capace di non lasciarne niente e che quindi il mondo s’avvia a una nuova era di guerre e oscurantismo, tanto per alzare il livello di un allarme già del tutto infondato o fondato esclusivamente su una deduzione assai ardita di un esperto pallonaro come Mike Adams. Non sono mancati neppure i richiami alla possibile esistenza di un altro Triangolo delle Bermude in Asia, ma per ora appare chiaro che il vero triangolo capace d’inghiottire intelligenze e realismo è quello rappresentato dal buco nelle informazioni sulla sorte del volo, è lì che tendono a cadere tutti nel tentativo di riempirlo con quello che preferiscono.