|

Ecco perché uccidere una mosca è una delle cose più difficili del mondo

La meraviglia delle mosche non è tanto nelle loro capacità di volo, ma nella loro capacità di gestire diverse operazioni molto complesse con un cervello minuscolo.   FlyingFly
FANNO MIRACOLI – Con un cervello grande come un grano di sale, le mosche riescono a tener d’occhio l’ambiente e a reagire alle minacce compiendo voli acrobatici che non riescono ad altri insetti. Una ricerca pubblicata su Science spiega come fanno.

LA RICERCA – Uno studio del Trinity College di Dublino aveva già misurato la capacità dell’occhio della mosca d’inviare segnali al cervello scoprendo è quasi 7 volte superiore a quella dell’occhio umano, ora lo studio di Florian Muijres della University of Washington ha messo insieme i dati e gli studi sul volo delle mosche e spiega come fanno.

I SUPERPOTERI – La velocità non è tutto, perché oltre a reagire velocemente le mosche hanno anche incredibili abilità in volo. Muijres ha scoperto che questo dipende dalla loro capacità di ruotare sul loro asse esattamente come fanno i jet, anche se con risultati indubbiamente migliori in termini di capacità di manovra e più velocemente, perché il movimento si integra con l’azione delle ali, gestite da due «muscoli» diversi, uno che le tiene in movimento (generando circa 200 battiti al secondo) e che non è collegato solo parzialmente al sistema nervoso centrale e uno più piccolo che serve a modificara la dinamica motoria sostenuta dal prima e a cambiare l’assetto di volo, permettendo loro ad esempio di cambiare direzione di volo in un centesimo di secondo, 50 volte più velocemente di quanto serva a completare un battito di ciglia. Non c’è da stupirsi se poi non siamo capaci di prendere le mosche.