|

L’anulare, il dito del sesso?

La carica erotica di una persona dipende dalla lunghezza del suo quarto dito?

Sul Daily Mail torna una storia già ampiamente nota: la lunghezza del dito anulare dell’uomo è collegata all’esposizione del feto agli ormoni sessuali, e questo ha più di un effetto sulla vita del futuro essere umano. In questo caso gli scienziati ritengono che la lunghezza del dito anulare influisca sulla libido, e dunque sulla carica sessuale, con cui l’essere umano che si svilupperà dal feto dovrà poi vivere.

QUALCHE DATO – Ecco la ricerca, riportata dal quotidiano inglese.

Gli scienziati hanno scoperto che la lunghezza è determinata dal livello degli ormoni maschili e femminili nel feto. Più testosterone – l’ormone sessuale maschile – il feto riceve, più lungo è il suo anulare. Il loro studio spiega per la prima volta perché il quarto dito dell’uomo sia più lungo dell’indice, mentre per le donne è il contrario.

Gli esperimenti, condotti però sui topi, portano ad alcune conseguenze.

Come paragone, i topi esposti a livelli più alti di estrogeni hanno apparenze più “femminili” avendo un anulare più corto. Quasi tutti i topi maschi in questo gruppo hanno problemi genitali. I risultati potrebbero avere implicazioni in malattie collegate al bilancio ormonale come cancri alla prostata e al seno.