|

Una settimana da Italia – il grande ritorno

Dopo mesi, anni, eoni di silenzio torna la rubrica SATIRICA che vi spiega cosa significa vivere per un’intera settimana nei panni della nostra nazione, ma condensato in poche righe. E a ‘sto giro, pure senza mani! (Tanto lo so che sottolineare e grassettare satirica non servirà, ma almeno ci ho provato!)

LUNEDI – Preoccupatissimo dal crollo di Forza Italia nei sondaggi, ma soprattutto desideroso di ricominciare comizi in giro per l’Italia nella speranza di poter fare una bunga bunga veloce in un attimo di distrazione della badantPascale, Silvio Berlusconi sgancia la bomba e decide di far cadere anche il governo Renzi. Sconcerto del Pd: “Ma come, aveva detto di no!”. Così sul voto al Senato si sfascia il governo, che cambia finalmente verso e se ne torna a casa. La reazione pacatissima di Napolitano è imitare un famoso gesto di Beppe Grillo

beooe

nominare Presidente della Repubblica in pectore il Siri del suo iPhone e darsi alle danze caraibiche in pensione. L’Italia è dunque finalmente allo sbando.

MARTEDì – Matteo Renzi sale al Quirinale per cercare di convincere Siri a ri-nominarlo presidente, ma quello risponde

Come se fosse Antani?

distruggendo ogni speranza del povero fiorentino. Saranno quindi libere elezioni, finalmente, a decidere del futuro di questa nostra nazione allo sbando. Il fermento fra i politici è grande: Casini tenta di fondare un partito con Siri, ma quello gli risponde “Col cazzo”. Silvio Berlusconi, felicissimo, programma comizi in Brasile e a Cuba, dove notoriamente girano dei culi da paura. Intanto nel Pd è panico: bruciato il segretario, chi sarà il leader a cui lasciare l’arduo compito di perdere anche queste elezioni? Bepppe Grillo, nella sede della Casaleggio Associati, lucida i vaffanculo.

MERCOLEDì – Sulla pagina Facebook di Beppe Grillo parte il primo attacco del nuovo scenario apocalittico-elettorale:

CLAMOROSO!!!

Guarda cosa abbiamo scoperto io e Casaleggio su Berlusconi!

NON PUO CAPIRE! FAI GIRARE O MORIRAI FRA SETTE GIORNI!

Nell’articolo l’agghiacciante verità: una volta davanti a Berlusconi è passata una figa e lui non ha fatto nemmeno una battuta sessuale. E’ sconcerto fra gli elettori di Forza Italia, che cola a picco nei sondaggi. Nella sede del Pd, intanto, continuano senza sosta i provini per il nuovo leader: chi può essere più decisionista di Renzi? Chi sarà l’uomo del cambiamento? Bocciata la mozione Pertini per impossibilità di comunicazione tramite medium (secondo rumors di stampa, lo spirito di Pertini avrebbe sonoramente mandato affanculo la direzione durante i primi due minuti di collegamento), si cerca di convincere Prodi all’ennesimo ritorno in campo, ma la sua serafica risposta sono 101 gesti dell’ombrello. Siri intanto è alle prese con i primi problemi da Presidente: obbligato a ricevere una delegazione grillina, fa fatica a tradurre il loro idioma in italiano e non fa che ripetere

Queste scuole elementari mi sembrano abbastanza vicine alla tua posizione

Vengono registrati decine di post sui profili grillini che denunciano il sordido complotto di Siri: erano tutte scuole private!1! Anche Siri è kasta!1!

GIOVEDI – Il Pd ha finalmente deciso: il suo leader sarà quello che prenderà più voti eccetto i leader di tutti gli altri. Una soluzione che mette d’accordo la direzione, i deputati, i senatori ma soprattutto gli elettori del Pd, che sperano nella casualità per avere finalmente una degna rappresentanza. “E’ l’atto più intelligente mai fatto dal partito” commenta un vecchietto fuori dalla sede di Via dei Giubbonari. Continua la guerra dei grillini a Siri:

INCREDIBILE!

LO HA FATTO PROPRIO SIRI!!!

NON PUOI CAPIRE! SE NON FAI GIRARE T’AMMAZZO LA NONNA!

Recita un post sulla fanpage di Grillo, accompagnato dalla foto della Madia che sembra baciare la Boschi, solo che al posto del volto della Madia c’è incollata Siri (oh, in tre giorni non si poteva far di meglio con photoshop raga, accontentatevi) All’interno dell’articolo, quella volta che Siri consigliò un commercialista in odore di mafia. Senza contare che essendo Siri un prodotto Apple, è figlio dei poteri forti all’ennesima potenza. Pronta la crociata dei commentatori contro la “segretaria elettronica”: “Siri dimmerda! Solo a prendere cazzi sei brava!!” “Siri bocchinara!” “Ti bruciamo la batteria!” alcune delle critiche politico.sociali mosse al programmino. La risposta di Siri arriva in serata con un comunicato del Quirinale

“Ho trovato 12 psichiatri che mi sembrano abbastanza vicini alla vostra posizione. Ma chiamateli però. Anche tutti e 12”.

VENERDI – Finalmente si vota. Non c’è un singolo italiano che non abbia ricevuto almeno 5034687 messaggi su Facebook da parte di chiunque per essere strattonato da una parte o l’altra. Beppe Grillo lancia la sua chiamata alle armi sui social

BRUTTO STRONZO DI MERDA! GUARDA CHE STA SUCCEDENDO!

SE NON LEGGI E FAI GIRARE, TI STACCO LE PALLE A MORSI!

Ma i grillini sono così presi a commentare il post attaccando la kasta, denunciando le scie chimiche e propagandando le proprie pagine di informazione alternativa 5 stelle da dimenticarsi di andare a votare, anche perché Beppe non gli ha mandato la mail per ricordarglielo (complotto?) Mai così sereni, quelli del Pd attendono i risultati con una nuova consapevolezza: perdere senza avere un leader che perde fa decisamente meglio per le coronarie. “E’ meglio Scanzi” risponde Siri ad Alessandro Di Battista, che le aveva chiesto di quantificare quanto fosse bellissimo. Per la disperazione il grillino si deturpa il volto scrivendoci “Scanzi merda” con un uniposca indelebile. Scanzi lo accusa di aver copiato l’idea da un suo libro del ’93.

SABATO – Clamoroso il risultato delle elezioni: il M5S non supera il 4%, Forza Italia il 2, Casini è ancora nell’angolino che piange perché Siri gli ha risposto male e Caltagirone ‘sto mese non gli ha dato la paghetta ma soprattutto, a sorpresa, a prendere il 90% dei voti è W LA FIGA MA ANCHE IL SEDERE NON CI FA SCHIFO, subito acclamati – giacché leader di nessun partito – a capo del Pd. Incredibilmente il Pd vince e incredibilmente per una volta l’Italia è esattamente rappresentata. Lo sconcerto esplode nelle prime pagine dei giornali del mondo, mentre Beppe Grillo scrive un ficcantissimo post per la prima volta pieno di contenuti incredibili e rivelazioni scottantissime sulla kasta della figa e dei sederi, ma i social media manager sbagliano a postare e invece di scrivere

ORA BASTA!!!!!!!!!

GUARDATE FIGA E SEDERE COSA HANNO FATTO

LO HA SCOPERTO BEPPE GRILLO! FAI GIRARE O TI MUORE IL GATTYNO!

scrivono

ORA BASTA!

GUARDATE BEPPE GRILLO COSA HA FATTO!

LO HA SCOPERTO IL GATTYNO! FAI GIRARE O TI MUORE IL SEDERE!

Ai grillini che arrivano a leggere fino alla fine del post (il 6% secondo le ultime stime) esplode il cervello dopo l’acuto sforzo di amare e odiare Beppe Grillo nello stesso tempo, mentre il rimanente 94% accetta serenamente il tutto e acclama il gattyno come nuovo capo politico del MoVimento.