|

Come è diventata Cyndi Lauper 30 anni dopo

Le «ragazze che vogliono solo divertirsi» compiono trent’anni. Era il 1983 quando Cyndi Lauper faceva il suo debutto sulla scena musicale mondiale con un album d’esordio – She’s So Unusual – destinato a rimanere nella storia, come il look eccentrico ed esuberante della cantante newyorchese. Un album da cinque singoli estratti che ha fatto da colonna sonora al 1984, che fonde new wave, rockabilly, pop, e rock e che ci ha regalato brani come Girls Just Want To Have Fun, She Bop e Time After Time. She’s So Unusual compie trent’anni e Brian Galindo di BuzzFeed ha intervistato la Lauper, oggi 61enne.

Cyndi Lauper
Cyndu Lauper ai Grammy Awards del 2014 (Foto: Getty)

«UNA COLLABORAZIONE FANTASTICA» – Delle registrazioni di She’s So Unusual, Cindy Lauper ricorda «tanto divertimento» come le ragazze di cui cantava:

È stata una collaborazione fantastica con un gruppo di persone che ancora oggi fanno parte della mia vita. Abbiamo tirato fuori il meglio di noi stessi, è stato un periodo molto creativo per tutti noi.

Guarda le foto: 

UNA CANZONE PER LE DONNE – Non è un segreto che una delle sue canzoni più famose, Girls Just Want To Have Fun, sia stata scritta per lei da Robert Hazard, ma che sia stata Cyndi stessa a mettere mano al testo per renderla più «sua». E ricorda:

Ho tagliato tutto quello che c’era di troppo mascolino, che non rispecchiava quello che io avevo da dire. Erano gli anni Ottanta e le donne lottavano per essere considerate al pari degli uomini. Quando i movimenti femminili sono nati, negli anni Sessanta e Settanta, mi sentivo molto elettrizzata. Ma negli anni Ottanta sembrava che tutto il lavoro di persone come Betty Betty Friedan e Gloria Steinem fosse stato dimenticato e che le donne stessero ancora una volta accettando lo status quo. Così io ho cantato quella canzone per ricordare alle donne di tutto il mondo il proprio potere.

 

LEGGI ANCHE: I 21 segreti che non sapevi delle canzoni più famose del mondo – Foto

 

«ANCORA OGGI MI EMOZIONO QUANDO CANTO TIME AFTER TIME» – Naturalmente, il rapporto della Lauper con le canzoni di She’s So Unusual è profondamente cambiato nel corso di questi trent’anni. A questo proposito la cantante non si riferisce solo a Girls Just Wanna Have Fun, ma anche a un’altra icona del suo album di debutto e della sua intera carriera: Time After Time.

Quando ho registrato ‘Girls’, l’ho fatto con l’intenzione di fare una canzone che potesse mandare un messaggio alle donne. Ecco perché continua a essere una canzone importante anche per le giovani donne di oggi. È qualcosa di cui posso andare fiera […]. Per quanto riguarda Time After Time per me è stato importante che diventasse una hit, perché ho dovuto lottare perché venisse inclusa nell’album. Ancora oggi mi emoziono quando la canto nei live. Mi diverto, perché mi ricordo quanto mi sono divertita a realizzare quell’album.

(L’intervista completa su BuzzFeed – Photocredit: Getty Images)