|

Gabriele Russo: lo studente del liceo San Giovanni La Punta che muore a Barcellona

Gabriele Russo era uno studente di 15 anni del liceo San Giovanni La Punta nel catanese. E’ morto durante una gita a Barcellona della scuola, forse per una tragica bravata. Una foto del ragazzo presa da Facebook:

gabriele russo barcellona san giovanni la punta

La ricostruzione del Corriere della Sera:

Letture di testi, scenette e rappresentazioni teatrali, sintesi e dibattiti per tutto il giorno, confronti fra autori italiani e spagnoli durante la navigazione, un porto dopo l’altro. Poi, domenica sera, fermi a Barcellona, libera uscita sulle Ramblas. Con Gabriele e i suoi compagni che scelgono l’Hard Rock Cafè per ascoltare musica e bere birra. Una notte d’allegria che non finisce mai. Perché alle 2 del mattino, al ritorno in nave, a gruppi si separano. Alcuni vanno in discoteca, nella pancia della Grimaldi. Altri salgono su, all’ultimo piano, sul ponte, a bordo piscina, correndo liberi nella notte, un po’ su di giri, gareggiando, provando a vedere chi arriva prima alla balaustra che sembra la ringhiera di una terrazza protesa sulla stele di Cristoforo Colombo.

E l’infografica pubblicata dal quotidiano sui fatti:

La dichiarazione del preside di ieri:

“E’ incredibile… Quanto successo a Barcellona e’ una grandissima tragedia e tutti noi non riusciamo a capacitarci di come Gabriele non si sia potuto rendere conto della pericolosita’ di quel salto che lo ha catapultato giu’ dal ponte alto dieci metri”. Cosi’ all’AGI parla dalla Spagna, Carmela Maccarrone, la preside del liceo scientifico “Ettore Majorana” di San Giovanni La Punta, la scuola frequentata da Gabriele Russo, il 15enne morto dopo essere caduto in mare da una nave della Grimaldi sulla quale si trovava assieme ai suoi compagni di classe a Barcellona, nell’ambito di uno stage letterario che coinvolge oltre cinquemila studenti di tutta Italia. La preside descrive quanto successo come “una bravata finita tragicamente”.