|

Lo squalo bianco gigante che fa impazzire la stampa irlandese

La comparsa a 1000 chilometri dalle coste irlandesi di uno squalo bianco femmina pesante una tonnellata, chiamato Lydia, ha scatenato nei media una specie di frenesia per via dell’attesa del grande animale, il primo della sua specie a compiere una traversata atlantica ma che tuttavia non è ancora arrivato sulla costa come ci si aspettava.

Il viaggio di Lydia
Il viaggio di Lydia

L’ARRIVO DI UNO SMERIGLIO AL POSTO DI LIDIA – Secondo l’Irishtimes sono stati molti i media che non hanno resistito all’attesa di Lydia tanto da raccontare lo spiaggiamento di un secondo squalo, segnalato a Kerry beach. L’attesa di Lydia ha portato i media a lanciare titoli allarmati, ed allarmanti, sul possibile pericolo nelle acque atlantiche irlandesi, l’animale ritrovato a Castelgregory altro non era che uno Smeriglio, una specie di squalo molto diffusa nel Paese. E dire che tutti, compreso un biologo marino, erano convinti del fatto che avessero a che fare con un grande squalo bianco, nonostante la lunghezza dell’esemplare fosse di 1,8 metri, ben più corto anche di un cucciolo.

 

LEGGI ANCHE: Come «diventare» uno squalo per qualche minuto

 

L’ERRORE DEL MIRROR – E mentre l’Irlanda, abbandonata la sorpresa iniziale, ha continuato ad osservare il viaggio di Lydia, distante circa 1.000 chilometri dalla costa ed attualmente in acque più fredde di quelle che abitualmente frequenta, per avere un esempio di frenesia da media proponiamo ciò che aveva scritto il Mirror.com che ha parlato dello squalo bianco arrivato a Castelgregory riconoscendo che in effetti si trattava di uno smeriglio dopo alcuni commenti di lettori che esprimevano perplessità. L’animale, anche in questo caso una femmina, è stato scoperto dal fotografo Bernard Fitzgerald ma la febbre dello squalo bianco è stata spenta dal biologo Kevin Flannery che ha ammesso come lo smeriglio somigli allo squalo bianco, morto probabilmente per complicanze legate al parto, ha continuato Flannery, mentre per il fotografo è la prima volta in cui ha potuto vedere uno squalo spiaggiato.

LYDIA SE NE VA? – In tutto questo appare opportuno occuparsi anche di Lydia. Come riporta il Nationalpost l’animale, partito dalla Florida e tenuto d’occhio da una tracciatura satellitare, si starebbe dirigendo in Irlanda. Lo squalo, una femmina lunga quattro metri, potrebbe però cambiare direzione in ogni momento visto il suo viaggio, a velocità ridotta, che segue un percorso che le permette di trovare del cibo. Questo significa che Lydia potrebbe anche arrivare in Portogallo, in Africa o potrebbe addirittura tornare in Florida, vista l’abitudine di questi animali di percorrere anche lunghe distanze. Come ha fatto ad esempio un altro squalo osservato dagli scienziati che ha percorso andata e ritorno la distanza tra Sudafrica ed Australia. (Photocredit Facebook Ocearch)