Il Partito Animalista contro Beppe Grillo

07/03/2014 - di

Sì, fa ridere ma è drammatico (cit.)

Il Partito Animalista contro Beppe Grillo

“Grillo ha espulso nove parlamentari per questioni di opinioni divergenti dal movimento pentastellato ma non ha espulso la senatrice Elena Fattori rea di essere proponente e relatrice di un documento pro vivisezione approvato al Senato”. E’ l’accusa che lancia il Partito Animalista Europeo al leader M5s accusato di tradire il programma del movimento contrario alla sperimentazione animale.

IL PARTITO ANIMALISTA EUROPEO CONTRO GRILLO – “L’azione della Fattori e’ da considerarsi molto piu’ grave poiche’ nei fatti concreti e non a parole si e’ posta contro il M5s. Evidentemente Grillo approva l’operato della sua senatrice a favore della sperimentazione animale” dice il presidente del Partito Animalista Europeo, Stefano Fuccelli che accusa: “In Commissione XIV la senatrice M5S e’ assieme a Giovanardi, grande sostenitore della vivisezione e della lobby farmaceutica; del resto la Fattori non rinnega la sua professione di biologa con vent’anni di sperimentazione animale”. Fattori, afferma ancora, si e’ espressa contro l’iniziativa dei cittadini europei StopVivisection, volta ad eliminare la sperimentazione animale, “adducendo motivazioni false pretestuose e fuorvianti”. (ANSA)

77 Commenti

  1. MariaP scrive:

    EHI, animalisti, mi spiegate come mai siete tutti qua a lamentarvi e nessuno spreca un solo commento di sdegno su un fatto davvero “grave” accaduto ad un povero cane? Digitate un po’ su questo stesso sito le parole cane e tatuaggio… per quel fatto niente, tutti zitti! Ma il cane lì avrà dato il suo consenso al padrone? :D

  2. Mister X scrive:

    Allora.
    1) quello del tatuaggio è un idiota
    2) la ricerca con gli animali, finché necessaria, che si faccia, ma limitando il disagio ed evitando la morte delle cavie; inoltre, visto che c’è anche l’etica, come non si usano umani non consenzienti, che non si usino neanche animali d’affezione, come cani e gatti, e non si usino animali non solo senziente, ma dotati di autocoscienza, come le grandi scimmie, tra cui lo scimpanzé, che è un ominide, è come fare esperimenti sui nostri antenati diretti australopitechi, sono quasi uomini. Alcuni scienziati sostengono che lo scimpanzé sia un Homo, come l’Homo erectus, quindi strettissimo parente dell’Homo sapiens. Fare esperimenti sugli scimpanzé equivale a quello che facevano con gli africani nella tratta degli schiavi, non erano considerati completamente uomini quindi si sentivano liberi di sfruttarli. Se lo scimpanzé non è completamente uomo, comunque non va usato per la sperimentazione.

      • Mister X scrive:

        difatti la direttiva europea, in Italia anche più restrittiva prevede che: 1)divieto di uso dei primati salva la possibilità di deroga NOTA(deroga che andrebbe eliminata e aggiungere il divieto su cani, cavalli, conigli e gatti, tranne che nella medicina veterinaria)2)il progetto che prevede la sperimentazione dovrà essere autorizzato dalle autorità competenti che ne dovranno attestare la verificare la necessità, concedendo l’autorizzazione solo se non vi sono metodi alternativi utilizzabili3)il progetto dovrà essere reso PUBBLICO 4)le strutture che utilizzano animali saranno sottoposte a ispezioni annuali; NOTAda modificare in ispezioni mensili
        5) potranno essere utilizzati randagi e animali catturati in natura, NOTA eliminare la possibilità di usare i cani e gatti randagi
        Quindi:
        Autorizzare solo l’uso di ratti e topi, ma senza provocare loro morte o danni permanenti volontari.
        Se il farmaco non è tossico e funziona, passare subito ai volontari umani, sani e malati (e di certo ce ne sono che vorrebbero sperare di guarire, anche rischiando).
        Intanto ricercare metodi sostitutivi.
        A questi punto, con un serio codice etico, mi va bene, per ora.

        • simone scrive:

          potresti avere ragione sui cani, se solo non fosse che i trapianti di cuore li dobbiamo ad esperimenti fatti su loro, come tante altre cose…
          E per non parlare della distrofia…

    • . scrive:

      e se un giorno si scoprisse che il maiale e il topo ci assomigliano come ci assomiglia lo scimpanzé?

  3. Rena.C scrive:

    Un’accozzaglia di persone rumorose che vogliono far ingoiare i propri principi/valori/regole anche agli altri… un po’ come i preti che si oppongono all’aborto o ai matrimoni tra persone (dello stesso sesso).

    Chi oggi vuole bloccare la sperimentazione animale è esattamente come coloro che nel Medioevo cercavano di bloccare la conoscenza con l’Inquisizione. Oggi come allora, gli inquisitori moderni, si servono della dialettica ingannevole, del ricatto morale e sfruttano l’ignoranza delle persone sulla reale importanza della sperimentazione animale.

    • ErikaT scrive:

      Io invece penso che bisogna difendere l’ amore omosessuale e riconoscerlo come forma di unione matrimoniale ma allo stesso tempo penso anche che i feti vadano rispettati e non uccisi e penso che anche gli animali vadano rispettati e non usati per farci esperimenti, piacerebbe a lei essere usato per fare esperimenti? Ah le ricordo anche che se può scrivere il suo commento è perchè lei non è stato abortito.

  4. paola sirio scrive:

    voi avete la prova e senza nessun dubbio che la sperimentazione animale si efficace? magari e’ meno costosa, e ‘ meno costoso sventrare un cane un gatto o un topo vivo che usare altri metodi

  5. Saiben scrive:

    Ma come contro Grillo..?!…Invece di difenderlo!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie

Roma-Milan

Roma-Milan, in streaming (video-radio)

19:45 Roma-Milan, terzo anticipo della sedicesima giornata di Serie A, una delle partite più importanti di questo mese di dicembre. La Roma cercherà di stare in scia alla Juventus e per fare questo dovrà battere un Milan galvanizzato dalla vittoria CONTINUA