|

Filippo Candio: il campione di poker indagato per evasione fiscale

Il campione di poker cagliaritano Filippo Candio, di 30 anni, e’ indagato dalla Procura della Repubblica di Cagliari con l’ipotesi di evasione fiscale. Gli inquirenti, guidati dal sostituto procuratore Paolo De Angelis, a capo del pool dei reati finanziari, stanno scandagliando le vincite internazionali milionarie fatte da “Drive on”, questo il soprannome con cui e’ conosciuto nel mondo del “Texas hold ‘em”, il poker texano, Filippo Candio.

FILIPPO CANDIO: IL CAMPIONE DI POKER INDAGATO PER EVASIONE – Due anni fa il campione cagliaritano era finito sotto il lente della Guardia di finanza, assieme ad altri 25 vip sardi tra cui il cantante Marco Carta ed il calciatore del Cagliari Larrivey. Proprio quegli accertamenti, secondo quanto pubblicato oggi dall’Unione Sarda, hanno portato all’apertura del fascicolo in Procura con l’indagine del pool finanziario. Gia’ da qualche anno Candio ha trasferito la sua residenza a Montecarlo, tanto che le Fiamme Gialle stanno provando a effettuare delle verifiche, anche se difficili, nel Principato. (ANSA)