|

Il turista perso nel deserto che si salva mangiando mosche

Un giovane turista tedesco che si era perso in una regione disabitata dell’interno dell’Australia è sopravvissuto per due settimane cibandosi di mosche. Lo ha reso noto la polizia. Daniel Dudzisz, 26 anni, era sparito a febbraio mentre compiva un raid a piedi nell’Outback (zona semi-desertica), fra i villaggi di Windorah e Jundah, un tratto di 90 km nel centro del Queensland.

IL TURISTA CHE MANGIA MOSCHE – È stato ritrovato giovedì da un motociclista, e ha raccontato di essere rimasto bloccato da inondazioni. Aveva finito subito le provviste ed era sopravvissuto mangiando le tante mosche presenti, ricche di proteine. Per la polizia, quando e’ stato ritrovato aveva molta fame, ma era in buone condizioni e non ha avuto bisogno di cure mediche. Il giovane ha detto di voler continuare il suo viaggio a piedi nel deserto. (ANSA-AFP).