|

I 12 patrimoni Unesco destinati a sparire sommersi per colpa del riscaldamento globale

Addio alla Statua della Libertà e alla Sydney Opera House. Addio a Venezia, a Napoli e alla splendida città belga di Brugge. Questi sono solo alcuni dei siti dichiarati Patrimonio dell’Umanità da parte dell’Unesco destinati a scomparire a causa dell’innalzamento del livello del mare. Lo studio, pubblicato su Environmental Research Letterssottolinea come gran parte dei 720 luoghi del mondo preservati dall’Unesco finirebbero sott’acqua entro i prossimi duemila anni se non si dovesse arrestare il fenomeno del riscaldamento globale che sta innalzando la media delle temperature del pianeta. E non si tratta solo di monumenti: con l’innalzamento del livello del mare intere popolazioni verrebbero completamente annientate, specialmente in Cina, India, Bangladesh, Vietnam e Indonesia.

Guarda le foto:

(In copertina: La Statua della Libertà in un celebre fotogramma de Il pianeta delle scimmie, di Franklin J. Schaffner – 1968, 20th Century Fox.)