|

La bufala del «serpente della neve» che ti congela il sangue

Un serpente che esce dalla sua tana soltanto in presenza di temperature polari, dotato di un veleno letale in grado di congelare il sangue della sua vittima in un solo morso: si tratta della nuova bufala che ha cominciato a circolare sui social network negli Stati Uniti e non è escluso che possa arrivare, tradotta, anche in Italia a dispetto delle temperature non proprio polari registrate questo inverno.

serpente della neve bufala (1)
Twitter/@colby_jo

UN LETALE SERPENTE… DI PLASTICA – A «sbufalare» il falso allarme ci pensa ancora una volta Hoax Slayer che fa notare come il terribile serpentello bianco che appare nella foto a corredo dell’avviso sia in realtà un semplice serpente di plastica bianca, fotografato in modo «strategico»:

Questo è il serpente della neve. È letale è ha già morso tre persone in Ohio e una in Pennsylvania. È stato avvistato anche in altri stati. Esce con il freddo e ad oggi non c’è cura per il suo morso. Ne basta uno e il tuo sangue comincia a congelarsi. Gli scienziati stanno tentando di trovare una cura. Una volta morsi, la tua temperatura corporea comincerà a calare. Se lo vedi stanne alla larga. Per favore, diffondi questo messaggio per cercare di salvare quante più persone possibili sa questo letale serpente della neve.

 

LEGGI ANCHE: «Facebook ti sospende l’account se dici parolacce»

SOLO UNA BUFALA – Ovviamente, spiega Hoax Slayer, non esiste nessun «serpente della neve», né nessun altro rettile sulla faccia della Terra che sia dotato di un veleno in grado di «congelare» il sangue delle sue vittime che, peraltro, non ci sono mai state. In alcune versioni più estese del messaggio si spiega che il temibile serpente della neve sarebbe uscito allo scoperto a causa delle profonde trivellazioni alla ricerca di gas naturale, che lo avrebbero «svegliato», o del clima molto rigido che ha caratterizzato l’inverno statunitense. In realtà è esattamente il contrario: i serpenti sono animali a sangue freddo che, in caso di neve, preferiscono di gran lunga una tana calda. In molti hanno considerato il messaggio un semplice scherzo ma diffonderlo servirebbe solo a diffondere un ingiustificato allarme.

(Photocredit copertina: geocaching.com)