|

LittleRedBunny: la regina delle «webcam a luci rosse»

«Non sempre si tratta di qualcosa esplicitamente sessuale. Molto lo fa la parte sensoriale, e quello che dici. Ogni persona è diversa dall’altra e io sono davvero interessata a conoscere ognuno». Il The Daily Beast fa la sua conoscenza con LittleRedBunny, una ragazza dai capelli rossi considerata la «regina delle cam girl», ovvero, ragazze che offrono ad anonimi spettatori spettacolini a luci rosse attraverso il web.

LittleRedBunny 6

LITTLEREDBUNNY, DIVERTIMENTO A LUCI ROSSE PER SETTE DOLLARI AL MINUTO – Lei, LittleRedBunny, è diventata tanto popolare che, ogni notte, ci sono dai due ai tremila utenti connessi in contemporanea sul suo sito web per vederla esibirsi tra echi burlesque e musica vintage oltre che, naturalmente, momenti hard con sex toys e ammiccamenti vari, per un costo che varia tra i quattro e i sette dollari al minuto. «La mia mente è più osé di quanto pensi e quando credi di aver espresso le tue fantasie più oscure io sono solo un pochino più eccitata» – si legge sull’home page del suo sito web, cliccatissimo dagli utenti di tutto il mondo.

Guarda le foto:

LA REGINA DELLE CAM – Il mondo della «cam», come vengono chiamate nel gergo di Internet, è uno dei trend più piccanti del momento: gli uomini – ma non di rado anche le donne e le coppie – pagano per passare anche anche cinque ore in compagnia di LittleRedBunny, vincitrice del premio «Camgirl of the year» ai SexAwards 2013. L’offerta di LittleRedBunny, la coniglietta rossa, varia a seconda di quanto ci si può permettere di pagare, e prevede addirittura un’intera sessione privata, separati «soltanto» dal web, dove la ragazza si esibisce su richiesta di un singolo spettatore per poi tornare a ballare per le sue schiere di ammiratori online.

 

LEGGI ANCHE: Quando il sesso di coppia diventa social

 

«PORNO? NO, GRAZIE» – Con il suo accento francese e i capelli naturalmente rossi, La ragazza ha tutto l’interesse a mantenere il più stretto riserbo sulla sua vera identità. Di sé dice soltanto di essere stata interessata al sesso fin da quando ha cominciato a crescere. «Non avevo nessuna conoscenza del mondo del porno o cose del genere. Facevo danza classica e yoga e mi sono immaginata da sola cosa dovessi fare. Ho cominciato su un divano, poi sono passata al letto». LittleRedBunny ha cominciato la sua attività online cinque anni fa, ma assicura di non aver mai preso esempio dalle altre ragazze. Nessuno, al di fuori di quello schermo, sa davvero quale sia la sua occupazione: «non ne ho mai parlato con nessuno, succede tutto nella mia bolla». Una carriera nel mondo dei film hard? LittleRedBunny dice semplicemente «no grazie», nonostante le prime offerte comincino ad arrivare: «Sono felice di poter fare qualcosa che resti nel mio appartamento, e avere contatti diretti con le persone al di fuori di tutto questo».

(Photocredit: Twitter/@LittleRedBunnyx)