La donna con due uteri

E due bimbi, uno per ciascuno. Figli che non sono gemelli perché concepiti in tempi diversi E’ davvero un fenomeno...

E due bimbi, uno per ciascuno. Figli che non sono gemelli perché concepiti in tempi diversi

E’ davvero un fenomeno medico rarissimo, eppure a volte la realtà supera la fantasia: una donna nel Bihar, stato dell’India nord orientale, ha dato alla luce due bambini concepiti in tempi diversi. Perché ha due uteri. Rinku Devi, 28 anni, di Mathurapur Chakiya, un villaggio di West Champaran, ha partorito venerdì scorso i due bimbi perfettamente sani in una casa di cura privata a Muzaffarpur.

UTERO DIDELPHYS - La donna soffre di una rara condizione congenita conosciuta in gergo medico come didelphys utero: in pratica, ha due uteri. Meno di 100 donne di tutto il mondo presentano la stessa condizione medica. I medici dicono che il didelphys dell’utero rappresenta una malformazione uterina, in cui l’utero è presente come un organo associato. Nella maggior parte dei casi, le donne non sono neanche a conoscenza della loro condizione. Le probabilità di aborto spontaneo, parto prematuro e neonati sottopeso sono sicuramente molto alte in tali gravidanze.

UN CASO RARO – Il dottor Dipti Singh, che ha eseguito il parto cesareo ha detto però che stavolta sia la madre che i bambini stavano molto bene. “E’ molto raro”, ha commentato. “Nella maggior parte dei casi, i bambini muoiono.” Il ginecologo ha detto inoltre che i bambini non erano gemelli in quanto vi era una differenza di tempo di circa tre settimane ‘nell’età dei due feti’. “Ciò significa che Rinku li ha concepiti in tempi diversi”, ha spiegato, aggiungendo che a differenza di altre donne nate con una condizione simile, la paziente non aveva due vagine. In realtà, prima del parto non aveva idea che Rinku avesse due uteri, nonostante il fatto che lei avesse partorito il suo primo bambino quattro anni fa. “Dal momento che portava solo un bambino in uno dei due uteri in quel momento, la malformazione non è stata rilevata dai medici”, ha commentato il dottor Dipti.

LA SCOPERTA IMPROVVISA – Anche questa volta, i medici non avevano idea che la paziente avesse due uteri fino al momento del parto. “I test iniziali hanno mostrato che la donna portava in grembo due gemelli ma non hanno specificato che soffriva di didelphys utero. E ‘stato solo nella mia clinica che il fatto è stato poi confermato”, ha detto il dottor Dipti. Il medico non aveva mai avuto a che fare con un caso del genere prima d’ora: “Su questo caso eccezionale sto scrivendo un articolo per una rivista medica”.

VALIDO SOSTEGNO MEDICO – Famiglia di Rinku è sollevata dopo la nascita dei bambini. “Erano inizialmente preoccupati quando ho raccontato loro della mia condizione, ma hanno tirato un sospiro un sollievo dopo il parto”, ha detto la madre. Rinku ha detto di essere molto felice di aver trovato il giusto posto per partorire in sicurezza. Ha detto infatti che mai nessun medico le aveva detto in passato che aveva due uteri. Ci sono stati pochissimi casi di ‘gravidanze doppie’ in tutto il mondo negli ultimi anni.

CASI ANALOGHI – L’anno scorso, Angie Cromer, 34 anni, infermiera americana di Murray vicino a Salt Lake City nello Utah, ha sofferto della stessa condizione e ha partorito un bimbo e una bimba. Come nel caso di Rinku, anche questi bimbi non erano gemelli, in quanto concepiti in tempi diversi. Nel 2009, Sarah Reinfelder, 21 anni, del Michigan, ha dato alla luce due bambini prematuri a causa di una condizione simile. Nel 2006, una donna inglese, Hannah Kersey, ha dato invece alla luce tre gemelli. Una tripletta di gemelli in una donna con due uteri si ricorda anche nel 1981, fu registrata in Israele.