|

Kenneth Haskins: l’uomo che incendia casa perché gli vietano di masturbarsi alla finestra

Gli vietano di masturbarsi davanti alle finestre e alla porta di ingresso e lui, per vendicarsi, decide di dare alle fiamme la sua casa e di danneggiare altri alloggi vicini. È accaduto in Florida a Tampa, dove domenica scorsa Kenneth Haskins, uno dei residenti nel complesso Mar Plaza, in contrasto con la società che gestisce il centro residenziale, ha appiccato un incendio lasciando quattro persone senza un tetto.

 

Kenneth Haskins incendia casa perché gli vietano di masturbarsi alla finestra 2

 

4 ALLOGGI DANNEGGIATI – Stando a quanto raccontato dalla polizia e dai vigili del fuoco intervenuti, Haskins aveva da poco ricevuto l’ordine di non praticare atti di autoerotismo alla finestra e, per vendetta, lo avrebbe ammesso lui stesso agli agenti, avrebbe poi generato nella sua casa le fiamme che hanno raggiunto anche altre abitazioni. Da quanto emerso l’incendio è stato appiccato in due punti diversi grazie all’utilizzo di liquido infiammabile ed ha costretto all’evacuazione temporanea di 28 alloggi, quattro dei quali sono rimasti danneggiati.

 

 

LEGGI ANCHE: Il bambino eroe morto nell’incendio dopo aver salvato sei persone

 

CARCERE – Quello di Mar Plaza è un complesso residenziale dove vivono prevalentemente persone a basso reddito o disabili, ed Haskins, un uomo dal volto sfigurato per essersi in passato sparato al volto con un fucile da caccia, vi viveva da almeno un decennio. Haskins, ora detenuto in carcere senza cauzione, è stato arrestato nella mattinata di lunedì. Dovrà rispondere dell’accusa di incendio doloso.

 

Kenneth Haskins incendia casa perché gli vietano di masturbarsi alla finestra 3

(Fonte foto: Tampa Bay Times)