|

Quelli che si fumano le ortensie perché “fanno” come la marijuana

Il Corriere della Sera echeggia un allarme che arriva da oltralpe, dove imperverserebbe «la gang delle ortensie», impegnata a spogliare giardini e davanzali per fumarsi i petali di questi fiori.

LA BANDA DELLE ORTENSIE – Sembra però che non esista alcuna «gang», i furti di ortensie sono stati registrati in diverse regioni francesi ed è difficile immaginare che esista una vera banda che gira mezza Francia per fumarsi le ortensie, tanto più che il fenomeno è già noto da tempo in Germania e anche in Svizzera e che non si segnalano orde di teutonici che hanno attraversato la linea Maginot per spogliare i giardini dei francesi.

LEGGI ANCHE: Le verità scomode sulla “marijuana libera” che i partiti non ti vogliono dire

COSA FANNO – Le foglie e i petali, una volta essiccati e fumati, hanno effetti allucinogeni, stordiscono e rendono euforici, ma questa alternativa legale e low cost alla marijuana nasconde una pericolosa insidia. Fumare l’ortensia può provocare il blocco del sistema respiratorio e del sistema nervoso centrale, perché la combustione libera acido cianidrico, un potente veleno, che in dosi sufficienti provoca la morte e in dosi minori può comunque provocare gravi danni alla salute.