|

Oscar Gonzalez: il pugile morto dopo l’incontro di boxe

Oscar Gonzalez, un pugile messicano di 33 anni è morto a causa di un’emorragia al tronco cerebrale dopo aver perso un incontro per ko sabato a Città del Messico. La Canelo Promotion, che ha organizzato l’incontro ha scritto sul suo sito profilo Twitter  “Il cuore di un grande guerriero del ring ha smesso di battere, riposa in pace”.

Leggi anche: George Zimmerman come Rocky V

OSCAR GONZALEZ, IL PUGILE MORTO DOPO L’INCONTRO DI BOXE – Dopo l’incontro disputato con Jesus Galicia e durato 12 riprese, Gonzalez è uscito iscosciente dal ring ed ha passato le sue ultime 24 ore di vita in terapia intensiva all’oespedale Espanol della capitale messicana. Domenica una parte del cervello del pugile funzionava ancora e presentava segni vitali. La sua morte è avvenuta alle 13.50. Gonzalez era stato portato via in barella dal luogo dell’incontro dopo essere crollato sul ring. l corpo di Gonzalez sarà trasportato a Tepic, capitale dello stato di Nayarit, in accordo con i suoi genitori e sua moglie Maria Avalos. La morte di Gonzalez è la seconda che si registra dal 22 ottobre passato, quando il messicano Francisco Javier “Frankie” Leal, appena 26enne, è morto dopo aver perso per ko in otto round con Raul Hirales in un combattimento disputato negli Stati Uniti. Leal morì dopo tre giorni di ricovero in ospedale.