|

Rocco Casalino, Daria Bignardi e le colpe dei padri

Rocco Casalino, oggi responsabile della comunicazione del MoVimento 5 Stelle, pubblica oggi un post sul sito di Beppe Grillo in cui attacca Daria Bignardi, conduttrice delle Invasioni Barbariche, per quanto detto da lei durante l’intervista al grillino Alessandro Di Battista a proposito del padre fascista:

“Cara Daria Bignardi, ti propongo questa riflessione sulla trasmissione di venerdì sera. Come sarebbe per te se ti invitassi a una trasmissione tv e le domande fossero: come si sente tuo figlio a scuola ad avere il nonno mandante di un assassino? Come è l’ aver sposato il figlio di un assassino? E se insistessi su questa domanda come hai fatto tu per il padre ex fascista di Di Battista ?

daria bignardi rocco casalino movimento 5 stelle

E se dopo aver avuto te ospite invitassi uno scrittore che invece di parlare del suo libro raccontasse di cosa è stato Lotta Continua e di cosa pensa di te? E se questo scrittore utilizzasse il suo tempo non per parlare del suo libro ma per denigrare te che, oltretutto, saresti impossibilitata a difenderti? Tu penseresti che io sia stato corretto come conduttore o penseresti che questo invito sia stato una trappola ben orchestrata per far prevalere una idea e una tattica precostituita? Ad esempio che il MoVimento 5 Stelle e i suoi parlamentari sono squadristi.

Il riferimento di Casalino è al padre del marito della Bignardi, Luca Sofri, Adriano, condannato per l’omicidio del commissario Calabresi in un processo con tante stranezze (a dir poco). Ora, ha sicuramente ragione Casalino nel pretendere che le colpe dei padri non debbano ricadere sui figli, anche se la domanda della Bignardi tutto sembrava tranne che parte di un raffinatissimo piano per organizzare trappoloni nei confronti del parlamentare grillino. Ma così come le colpe dei padri, andrebbe anche notata l’assenza di riconoscenza nello stesso Casalino. Il quale deve il 90% della sua popolarità anche attuale alla sua partecipazione al Grande Fratello di Mediaset, anche se oggi ha traslocato su altri lidi e altri network. E chi condusse quell’edizione del GF che fece diventare star tutti, più o meno, i suoi partecipanti? Proprio quella Daria Bignardi oggi messa alla gogna da Beppe. La riconoscenza non è proprio di questo mondo. Consoliamoci così: