|

Nubifragio a Roma: sott’acqua strade e periferie della Capitale

Strade allagate, alberi caduti, tetti di case sfondati, auto sott’acqua. È questo il bilancio del maltempo che si è abbattuto sopra la Capitale. Già dalle prime ore del mattino Roma si è avegliata con forti problemi al traffico e viabilità. Diverse le chiamate arrivate ai numeri di emergenza, tra cui quelle alla sala operativa del 112 dei Carabinieri che in pochissimo tempo hanno raccolto migliaia di richieste. A Ponte Milvio il Tevere è diventato un sorvegliato speciale. Alla Stazione di Ripetta alle 5.30 era il livello del fiume era di 8,14 metri. Tante le zone colpite dai disagi. Il litorale e la zona nord della Capitale sono quelle più danneggiate. COnvocata una unità di crisi al Campidoglio.

nubifragio roma
(Il Tevere ripreso da Sky tg 24)

NUBIFRAGIO ROMA: LE ZONE COLPITE – In zona Cassia-Giustiniana si segnalano allagamenti anche importanti di strade e abitazioni. In via Girolamo Benvenuti l’acqua è entrata nelle abitazioni e i Vigili del Fuoco segnalano gente sui tetti. Sempre a Prima Porta un torrente ha esondato allagando ancora strade e abitazioni. A Monteverde un muro di contenimento in via Avegno è caduto, mentre in via Polacco la forte pioggia ha sfondato il tetto di una casa. In entrambi i casi non si segnalano feriti. In via Gregorio VII un albero è caduto creando problemi alla circolazione.
Ecco qui Casalotti:


(Infoatac su Twitter per aggiornamenti sulla viabilità romana)

guarda la gallery:


(Foto Twitter)

NUBIFRAGIO PRIMA PORTA A ROMA – Negozi e locali interrati sono rimasti allagati in zona Prima Porta a Roma a causa delle forti piogge che si sono abbattute sulla capitale. Alcuni piccoli torrenti che confluiscono nel Tevere sono esondati provocando diversi disagi. Alcuni cittadini vedendo l’acqua che aveva raggiunto il mezzo metro sono saliti impauriti sui tetti delle abitazioni per essere soccorsi dai vigili del fuoco, intervenuti con mezzi anfibi. E iniziano già le prime domande:

 

LEGGI ANCHE: Maltempo: l’Italia allagata

NUBIFRAGIO: STRADE NEL CAOS – Traffico in tilt sulle maggiori arterie della Capitale, dal Grande raccordo anulare alle consolari. Uno smottamento sulla Cassia Veientana, all’altezza del Gra, sta creando grandi disagi alla circolazione e quasi tutte le rampe d’acceso del Raccordo anulare sono bloccate a causa degli allagamenti. Gravi disagi anche a Ostia, Acilia, Dragoncello e Infernetto, dove la pioggia caduta ha causato la chiusura di alcune strade e l’allagamento di abitazioni e negozi. Chiusa la corsia laterale della Cristoforo Colombo a causa di allagamenti tra via Ermanno Wolf-Ferrari e via di Acilia in entrata in direzione Roma. L’Anas comunica che al momento si registrano disagi sul GRA di Roma per il maltempo e, in particolare, è chiuso lo svincolo 30 “Allacciamento autostradale per l’aeroporto di Fiumicino” (km 60,600), in carreggiata interna. Inoltre, a causa di un piccolo smottamento è chiuso lo svincolo 2a “Casal Del Marmo” in carreggiata interna, al km 4,800, per chi esce dal GRA. Per un allagamento a Fiano Romano è chiuso anche lo svincolo 10 “Allacciamento Diramazione Roma Nord” (km 21,3), in entrambe le direzioni, e infine, sulla statale SS1 “Via Aurelia” a causa di un allagamento, è chiusa la rampa che dall’Aurelia immette sul Grande Raccordo Anulare (Km 10,3), in carreggiata esterna (direzione Civitavecchia). Un tratto della statale 7 ”Via Appia” è chiuso al km 17,700, a causa di un incidente tra il bivio per Ciampino/Innesto SS217 Via dei Laghi (km 16,9) e Frattocchie/Innesto SS207 Nettunense (km 19,8), in direzione nord. Spazio, nonostante file stop, all’ironia. Arfio ricorda come stamane strade come la Salaria siano molto regolari. Questo perché in pochi riescono a raggiungerle…

nubifragio roma 3

QUANTA PIOGGIA SCENDE – Il Centro funzionale regionale comunica che nelle ultime 24 ore sono cadute a Roma e provincia 90/130 millimetri di acqua, soprattutto nella notte. Nelle altre province: Viterbo 40/60 millimetri, Rieti e Latina 5/20 millimetri, Frosinone 30/70 millimetri. Il livello idrometrico del Tevere a Ripetta è a 10,80 metri in aumento. Lo comunica in una nota la Regione Lazio. «La grande quantità di pioggia caduta nelle ultime ore ha creato grosse problematiche alla viabilita’ provinciale, per questo si invitano gli utenti della strada a prestare massima attenzione», spiega, in una nota, la Provincia di Viterbo. «In particolar modo sulle provinciali Braccetto del Treja, Castel Sant’Elia, Falisca e Calcatese, dove l’abbondante acqua ha dato vita a degli smottamenti -si legge nel testo- Gli uffici del settore Viabilità di palazzo Gentili sono gia’ intervenuti e gli operai sono all’opera per rimuovere i detriti su Sp Cimina e Sr Cassia, anche se il grosso del lavoro, sulle altre arterie, potra’ essere svolto solo ed esclusivamente quando calera’ l’intensita’ della pioggia».

NUBIFRAGIO ROMA: IL METEO – E per le prossime ore? Domani nel Lazio cieli sereni e improvvise piogge, in una giornata nel segno della variabilita’. Temperature: minime da 7 (Viterbo) a 12 gradi (Latina), massime tra 12 (Viterbo) e 15 gradi (Roma). Venti moderati. Mari fino a mossi. Domenica, poi, lo scenario non cambiera’. Temperature pero’ nuovamente in calo: minime da 3 (Viterbo) a 10 gradi (Latina), massime tra 10 (Viterbo) e 13 gradi (Frosinone, Roma, Latina e Rieti). Venti moderati o forti. Mari fino a mossi.

(Credits Copertina: 3B meteo TW)