|

L’uomo che pugnala lo squalo, si mette i punti da solo e si fa pure una birra

Un giovane medico neozelandese racconta il suo incontro ravvicinato con uno squalo, risolto a coltellate e di come si è rattoppato da solo. La storia ovviamente diventa virale in pochissimo tempo. Ecco cosa è successo.

SHARK-1200

L’INCONTRO – James Grant si trovava a pesca a nuoto nella baia di Colac Bay (in copertina), nella parte più meridionale della Nuova Zelanda, quando ha sentito un contatto doloroso alla gamba. Pensava fosse lo scherzo di qualche suo compagno di pesca, ma poi alla vista si è rivelato essere uno squalo manzo nasolargo, che difficilmente attacca l’uomo, ma che nel caso dell’esemplare in questione stava facendo un’eccezione.

LEGGI ANCHE: La truffa del video shock con lo squalo che mangia un uomo

LA LOTTA – Grant si è liberato dell’attaccante ferendolo con un pugnale e poi ha riguadagnato la riva. Qui, tra le risate degli amici, ha notato che la muta lo aveva protetto da danni peggiori, ma che la sua gamba aveva lo stesso bisogno di qulache punto. I primi se li è applicati da solo usando un kit per il pronto soccorso, mentre a completare l’opera è intervenuto un amico chirurgo. E poi si è anche bevuto una birra.

LE CURE – Warren Bevin della Colac Bay Tavern, ha raccontato a Reuters che la medicazione si è svolta mentre gli amici di Grant si sbellicavano dalle risate. I denti dello squalo fortunatamente non hanno provocato lacerazioni, l’esemplare era di piccola taglia e Grant ha completato la terapia scolandosi una pinta di birra, secondo quanto riferito dal loquace gestore della taverna. (Immagine di repertorio)