|

Il lupo ucciso, decapitato ed appeso ad un ponte in Maremma

Un lupo è stato ucciso a fucilate, decapitato ed appeso per le zampe. Il fatto è avvenuto in Maremma, a Spinicci, al confine tra Toscana e Lazio. Come spiega Tgcom, si tratta probabilmente di un avvertimento da parte degli allevatori di ovini esasperati dai continui attacchi da parte degli animali.

lupo ucciso maremma

 

LEGGI ANCHE: Il video dell’ultimo commovente abbraccio dello scimpanzé ai suoi benefattori

 

NOVE LUPI UCCISI – Il lupo, dopo essere stato ucciso, è stato trasportato su un ponte nei pressi dell’Aurelia e legato così che tutti potessero vederlo. Questo è il nono lupo ucciso nell’area e secondo gli investigatori si tratta di azioni dimostrative per richiamare l’attenzione sulla difficile coabitazione tra allevatori ed animali, con questi ultimi che avrebbero rovinato molti lavoratori le cui bestie sono state decimate. Si pensa inoltre che dietro queste morti possano esserci persone che uccidono i lupi prima che compiano le loro missioni.

LEGGI ANCHE: 

La tassa sui cani non sterilizzati

La bufala del «chupacabra» ucciso in Mississippi

Il lupo salvato dall’uomo