|

Il bob giamaicano va alle olimpiadi grazie alla colletta dei fan

Il team, famoso anche in Italia per aver prestato l’immagine a una fortunata pubblicità del Doblò Fiat, ha da sempre problemi finanziari visto che la federazione sport invernali del loro paese non è esattamente ricca. Questa volta prova a risolverli con l’aiuto della rete.

giamaica-bob

UN GRANDE RITORNO – I simpatici atleti della nazionale giamaicana di bob si sono qualificati per le prossime Olimpiadi invernali di Sochi e così il bob a due caraibico riuscirà a tornare ai giochi dopo 12 anni di assenza.

IL CROWDFOUNDING – L’obbiettivo era raccogliere 80.000 dollari per coprire le spese di viaggio e di equipaggiamento, perché finora i due membri dell’equipaggio ci hanno messo del loro, Winston Watts che fa il pilota ha detto di aver dato fondo ai suoi risparmi e speso circa 150.000 dollari e anche il frenatore Marvin Dixon ha messo quel che poteva.

LEGGI ANCHE:

Asafa Powell, Tyson Gay e la caduta degli dei

Novlene Williams-Mills: l’atleta che lotta contro il cancro al seno

L’AIUTO DA INTERNET – Finiti i soldi hanno dovuto rinunciare ad alcune gare di preparazione e, nonostante lunedì la Jamaica Olympic Association abbia comunicato che coprirà i costi di viaggio, restano ancora da coprire costi ineludibili, come l’abbigliamento tecnico e parti di ricambio per il bob. In loro aiuto è arrivata la Dogecoin foundation, la fondazione che amministra la moneta virtuale DogeCoin e anche tra gli utenti di Reddit c’è stata mobilitazione per aiutare gli atleti giamaicani. Che per ora hanno superato la cifra che si erano dati come obiettivo e hanno già raccolto 11o.000 dollari.