|

Maltempo, gli evacuati nel Modenese per il Secchia

Centinaia di persone evacuate nel Modenese e ingenti danni ad abitazioni, capannoni e aziende agricole per la rottura dell’argine destro del fiume Secchia, che ha allagato in particolare le zone di Albareto, Bastiglia e Bomporto. Qui, come a San Prospero, le scuole domani resteranno chiuse per l’impraticabilita’ degli edifici e delle strade di accesso. Ai residenti di Bomporto e San Prospero in serata e’ stato detto di allontanarsi da casa per almeno 24 ore, e per chi non ha una sistemazione alternativa autonoma e’ prevista l’accoglienza in una polisportiva a Modena e al municipio di Mirandola.

fiume secchia modenese 1

GLI EVACUATI NEL MODENESE – Il ministro dell’Ambiente, Andrea Orlando, segue gli sviluppi “confermando il necessario supporto agli enti locali che in prima linea stanno gestendo questa difficile situazione”. Difficolta’ hanno incontrato in mattinata i soccorritori per lo sgombero della casa di riposo Sant’Anna a Ponte dell’Uccellino, ma tutto si e’ poi risolto: dei 30 ospiti, quelli costretti a letto sono stati trasferiti all’ospedale di Baggiovara, a Modena, e nelle strutture protette del Comune. D’intesa con la Prefettura e’ stato attivato il controllo da parte di tutte le forze dell’ordine per vigilare sulle case degli sfollati ed evitare atti di sciacallaggio. Già in mattinata erano intervenuti i vigili del fuoco, con l’utilizzo di gommoni e anche dell’elicottero per ‘salvare’ dall’alto persone rimaste bloccate in aree molto difficili da raggiungere via terra. La piena del Secchia si e’ trasformata in esondazione quando e’ tracimato un tratto dell’argine, circa 200 metri dopo la linea dell’Alta velocita’ venendo da Modena, nei pressi della frazione di San Matteo.

fiume secchia modenese 2


LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA –
La circolazione ferroviaria sulla Bologna-Milano, comunque, ha reso noto Rfi, non ha avuto ripercussioni. L’Aipo, autorita’ competente per la gestione idraulica dei corsi d’acqua, e’ subito intervenuta, ma i tecnici si sono trovati di fronte ad una situazione critica, non risolvibile in tempi brevi anche per le difficolta’ di accesso alla zona, alla forte corrente e all’elevata portata del corso d’acqua. Da qui anche l’appello della Protezione civile modenese, usando pure altoparlanti, a recarsi ai piani alti delle abitazioni. A Bastiglia anche il sindaco, Sandro Fogli, e’ rimasto bloccato a lungo in municipio. Intanto gli enti locali hanno avviato azioni coordinate per assistere la popolazione, proponendo agli sfollati alloggi di emergenza soprattutto in hotel e palestre. Mezzi del volontariato hanno fatto la spola per trasferire le famiglie evacuate, l’Unione bonifiche ha messo a disposizione esperti ed escavatori. Il video di Modenaonline sul fiume Secchia:

LA REGIONE E LA PROVINCIA – In ‘pista’ anche il presidente della Regione Vasco Errani, quello della Provincia Emilio Sabattini e il prefetto Michele Di Bari, mentre l’Accademia militare ha messo a disposizione 50 allievi ufficiali per contribuire a predisporre sbarramenti con sacchetti di sabbia. La fase di attenzione della Protezione civile dovrebbe terminare domani. L’invito ai cittadini e’ di non mettersi in movimento nelle zone piu’ colpite dalla piena se non per estrema necessita’: molti ponti rimangono per ora chiusi, sulle strade priorita’ alla circolazione dei veicoli impegnati nell’emergenza. (ANSA)

Foto da Twitter (uno, due, tre)