|

Il marito di una parlamentare nell’inchiesta sulle baby squillo dei Parioli

Nell’inchiesta sulle baby squillo di Roma che nei mesi scorsi ha fatto parlare molto i giornali italiani spunta anche il marito di una parlamentare, insieme al nome di un imprenditore molto famoso e con agganci in politica. Scrive oggi il Messaggero:

Era agosto. Tra un week end a Ponza e le giornate in un appartamento ai Parioli, la ragazzina e una amichetta, di soli 14 anni, bruciavano la loro vita, facendosi pagare da uomini molto più vecchi che sborsavano fino a trecento euro per un rapporto sessuale. A ottobre scattano le prime manette. Ed è subito scandalo. Alcuni clienti per paura di finire nei guai si autodenunciano, altri vengono comunque rintracciati. Tra i sospettati finisce pure il marito di una parlamentare, un manager il cui nome potrebbe essere iscritto a breve sul registro degli indagati. Così come un altro imprenditore noto anche negli ambienti politici.

Nel frattempo, di inchiesta sulle baby squillo ce n’è un’altra. Tra i clienti figurano appartenenti alla media borghesia romana, liberi professionisti, dirigenti di aziende e commercianti. Il 55enne Glauco Guidotti, e’ stato arrestato dalla squadra mobile della Questura di Roma grazie alla denuncia proprio della mamma della minorenne. La donna infatti si era insospettita dallo strano comportamento della figlia adolescente che aveva una eccessiva disponibilita’ di denaro e mostrava assoluta mancanza di rispetto alle regole familiari.