|

Stefanie Grant: la ragazza che torna a sorridere con un nuovo volto

Più di dieci anni di calvario, vissuti con l’applicazione di un tutore e diversi interventi in sala operatoria. Tanto è costato alla 25enne inglese Stefanie Grant la cura di una particolare malformazione al viso, più esattamente un grave caso di prognatismo, la situazione in cui la mandibola sporge rispetto all’osso mascellare. Per curare la sua patologia, causa di un difettoso combaciare tra le arcate dentali e di seri problemi masticatori, la giovane Stefanie, giovane blogger residente a Londra, ha subito nel corso dell’adolescenza l’estrazione di sette denti e due delicate operazioni chirurgiche effettuate a distanza di un anno, allo scopo di riposizionare la mandibola e rimuovere le viti precedentemente applicate.

 

stefanie grant ragazza torna a sorridere 2

 

DUE INTERVENTI – Tutto comincia all’età di 11 anni, quando un dentista nota un problema grave per la formazione del viso. Due anni dopo Stefanie subisce l’estrazione di sette denti e l’applicazione di un complesso apparecchio che porterà fino all’età di 23 anni, prima di essere sottoposta a due interventi. Nell’agosto 2011 la ragazza viene sottoposta al suo primo intervento al viso, durato 8 ore, durante il quale la mandibola è stata riportata indietro di 9 millimetri e la mascella, invece, sposata in avanti e di lato di due millimetri, e tenuta in posizione con piastre di titanio e viti. L’ultimo intervento del dicembre 2012, poi, è stato necessario per rimuovere le viti e sancire la fine di lungo calvario che ha visto alla sofferenza fisica e mentale aggiungersi gravi episodi di bullismo.

 

 

FELICITÀ – Stefanie racconta oggi di essere stata derisa per tutta l’adolescenza per la sua impossibilità di sorridere e di essersi sentita ripetere per anni domane sul suo volto triste, miserabile. «È stato davvero difficile, sentivo come se la gente non mi vedesse veramente per quello che sono. Mi hanno chiamato ‘muso lungo’, è stato terribile». Poi gli interventi hanno riportato fiducia: «L’intervento è stato difficile e doloroso – ripete ora Stefanie – ma la differenza è incredibile. Essere in grado di sorridere ora e mostrare alla gente che sono felice sta cambiando la mia vita. Ho ancora un po’ di dolore, ma si tratta comunque di un grande miglioramento, e il fatto che io possa adesso mangiare correttamente è un sollievo enorme».

(Fonte foto: Mail Online. Credit: Caters News Agency)