|

«Ecco perché Brian Griffin doveva morire»

Siamo stati tutti molto sorpresi, in modo positivo, dal fatto che le persone tenessero al personaggio al punto di essere tanto arrabbiati. Avevamo pensato che [la morte di Brian NdR] avrebbe potuto creare un po’ di commozione, ma non avevamo previsto questa rabbia

A parlare è Seth MacFarlane, creatore della serie animata I Griffin, da mesi al centro di un vero e proprio dibattuto sulla morte di Brian, il cinico cane di famiglia che gli autori hanno voluto far morire in un incidente d’auto, per poi farlo risorgere nel corso di una «puntata natalizia» andata in onda qualche settimana fa. I fan della serie, oltraggiati dalla decisione di far morire proprio uno dei personaggi più amati, avevano furoreggiato sul web, al punto che erano arrivate le rassicurazioni: Brian sarebbe tornato.

brian griffin morto (1)«TUTTO PUÒ SUCCEDERE» – Nel corso di un’intervista per Entertainment Weekly, riportata anche dall’Huffington Post, MacFarlane ha spiegato a cosa è servita la morte di Brian:

Ha ricordato alla gente che questo è uno show dove tutto può succedere, nonostante sia ormai in onda da un bel po’ di tempo.

I Griffin sono ormai giunti alla dodicesima stagione e l’intento di autori e produttori era chiaro: aggiungere un po’ di pepe alla storia. Ma di fronte alle proteste degli spettatori, lo stesso MacFarlane ha fatto un passo indietro e ha confermato che Brian è tornato per davvero: «Se Brian morirà ancora? No, l’abbiamo già fatto».

Guarda il video della morte di Brian: